Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Io scrivo una cosa e voi non capite. Io dico una cosa e loro non capiscono.

Io scrivo una cosa e voi non capite. Io dico una cosa e loro non capiscono.

Ho sempre pensato di essere intelligente, appena più della media.
Per adesso non ho trovato argomenti convincenti contro questa tesi.

Non c'è niente di più politicamente scorretto che dire a qualcuno che si è intelligenti, o si è ricchi.
Nonostante si facciano domande atte a scoprirlo, non è quella la risposta che si vuole.
Ancora sto cercando di capire quale sia la risposta che la gente vuole a certe domande.

Come ho detto, quindi, credo di essere intelligente.
Allora com'è possibile che non mi faccia capire?
Com'è possibile che la gente non percepisca le sfumature, le variazioni? Che la gente non accetti parte di ciò che scrivo o dico, che ne semplifichi o edulcolori altra parte, che riduca cose belle e alte a banalità quotidiane?

Magari sono io, che mi credo intelligente, e sono stupida.

O magari sono gli altri, gli altri che sono così terribilmente elementari e naïf, così semplicistici e grossolani, così
senza mezzi termini,
stupidi.

Quante volte ho avuto la tentazione di dirlo "Guarda, non penso tu abbia capito." Ma son stata zitta e mi sono sentita la loro opinione - non richiesta - mi sono sentita la loro opinione contro le pareti interne del cranio e ho annuito, e quando hanno finito sono andata al bagno e ho aperto il rubinetto e ho aspettato che l'acqua gelida mi immobilizzasse la mano e ho respirato.

37 commenti:

  1. Se sei intelligente, come sembra, è abbastanza probabile che le persone non ti stiano dietro. È un triste destino ahimé... Ma tu ancora non demordere va... ;)

    RispondiElimina
  2. Ho i tuoi stessi pensieri da un po', e alla fine mi sto autoconvincendo di essere io ad avere qualcosa di sbagliato. Non riesco a capire cosa però.
    Ma tu sei intelligente per davvero e con i tuoi post, non fai altro che confermarlo.

    RispondiElimina
  3. naaah nel senso mollali, mica puoi educare gli idioti.

    Meh.

    RispondiElimina
  4. Bah, uno capisce quello che vuole e sopratutto quello che puó. Sicchè quello che dici ci sta tutto ma chissene.

    RispondiElimina
  5. "Magari sono io, che mi credo intelligente, e sono stupida" Non ho ancora letto gli altri tuoi post e non ti conosco ma è un'ipotesi da non scartare,c'è un sacco di gente stupida che si fa passare per intelligente...

    RispondiElimina
  6. Nella maggior parte dei casi il delta più o meno ampio tra intelligenza e stupidità è la zona più inflazionata nella quale andare a cercare una risposta a domande come la tua.
    Penso che siamo tutti mediocri, che quel delta sia esclusivamente merito della diversità, e che i picchi di genialità che vediamo in noi rispetto agli altri siano solo una pacca sulla spalla regalataci dal nostro cervello per evitare di far soccombere la nostra autostima.

    Sivy

    RispondiElimina
  7. Tutto è relativo...
    A meno che tu non sia la più intelligente, si oscilla sempre tra sentirsi più intelligenti o più stupidi di chi ci è accanto
    K.

    RispondiElimina
  8. hahahaah post brillante as always! ti dirò.... sono anni che sono giunta a questa conclusione..mi sono sempre sentita diversa dalla massa...a partire dalle sfumature più effimere x arrivare alle piccole cose quotidiane...etc etc..a praticamente tutto! sono felice di vedere che non sono pazza o altro..ma è un sentire comune! <3 valeria

    RispondiElimina
  9. Ahahah!!! Un italiano decente. E' sempre più raro trovare o ascoltare una persona che parli un italiano decente, per non dire perfetto. Comunque l'intelligenza, la stupidità... trovo sia tutto relativo, come ha scritto K.

    RispondiElimina
  10. a me cose del genere succedono di continuo, ma nell'era della comunicazione cose del genere sono all'ordine del giorno

    RispondiElimina
  11. Ahahahah :)

    Beh, purtroppo il prezzo da pagare per essere intelligenti è che non solo c'è da ascoltare i discorsi stupidi in continuazione, ma bisogna anche prendere atto che nel mondo ci sono quantità industriali di cretini che credono di non esserlo.

    Fortuna che non ho di 'sti problemi.

    RispondiElimina
  12. ok, sei intelligente, ma questo non implica che tutti ti debbano capire. Quello che per te è evidente può non esserlo per altri.
    Un conto è sapere le cose, un altro è saperle spiegare. Tu vuoi fare l'insegnante?
    La prossima volta cedi alla tentazione.
    Silvia

    RispondiElimina
  13. Usa l'intelligenza per accettare che le persone non capiscono e non capiranno mai: è una legge di natura. Ci si fraintende tutti, tu credi di capirli gli altri? Se non sei pronta ad avere dei lettori che non ti danno le risposte che vuoi è meglio che torni al diario. Quello di carta.

    RispondiElimina
  14. Si fottano gli altri. Se stai ad aspettare che gli altri si riprendano a stare al passo stai fresca. La tecnica migliore e' raggiungere quel livello di faccia tosta che certe domande uno faccia proprio finta di non averle sentite. Certe domande sono frutto di un'in/consapevole invidia: sono stupide apposta per includerti volente o nolente al loro livello di idiozia/inadeguatezza. (e' abbastanza corretto come italiano?)

    RispondiElimina
  15. Sei talmente intelligente che devi per forza pensare che gli altri siano stupidi quando non ti capiscono del tutto?
    Tu magari chissà quante volte non capisci loro anche se credi di averlo fatto,dall'alto della tua intelligenza, e loro danno della stupida a te.
    Il mondo è bello perché è vario baby,meno male.

    RispondiElimina
  16. la butto lì, forse tu sei più intelligente della media ma non è detto che gli altri siano stupidi o non capiscano. forse sei tu che qualche volta non capisci loro. altre volte no, la gente è proprio stupida!

    RispondiElimina
  17. Ti lascio questa perla della mia professoressa di chimica del liceo, rivolta alla classe: "Io conosco due cose: l'ossigeno e gli stupidi. E voi non mi sembrate ossigeno..."

    RispondiElimina
  18. Ho sempre pensato che l'intelligenza fosse un dono, il solo dono con un prezzo da pagare: la solitudine. Col tempo, poi, ho capito che è la solitudine il vero dono. E ho imparato a parlare - parlare davvero - solo con quelli che capivano. Con quelli capaci di ascoltare te, e non solo le vocette monocorde della loro idiozia.
    Ciao, Viola.
    Alessandra

    RispondiElimina
  19. Il fatto che tu non abbia trovato argomenti contro la tesi della tua intelligenza non significa che la tesi sia giusta. Forse, semplicemente, non sei poi così speciale, come tutti, come me.

    RispondiElimina
  20. Io mi chiedo solo perché questi anonimi non si firmano nemmeno. Neanche mandassi a casa loro i carabinieri.
    Io vivo di stupidità intelligente.

    RispondiElimina
  21. Scusa...non ho capito!?!?!?!?;)))

    RispondiElimina
  22. Antonsesfemmina18 giugno 2012 22:07

    Guarda, ci penso spesso anche io. E da un lato sì, è vero, a volte gli altri non ti stanno dietro e sono di teak, e in quel caso se sono "altri vicini" e ti va ti spieghi, altrimenti GIAO e a posto.
    Però qualche volta è pure vero che si scrivono cose talmente proprie, talmente pensate e rimuginate e ripercorse nella testa, che gli altri non *possono* fisiologicamente capirle. E lì tu scrivi per te e basta, per fermare la testa o per guardare le cose sotto la luce, per tua personale "utilità". E quindi degli altri te ne strafotti, manco devi rispondere, è come se pensassi a voce alta. O con la tastiera sotto il Black Satin.
    Ecco.
    Cià!

    RispondiElimina
  23. Ma la gente che ti commenta non la caghi mai?

    RispondiElimina
  24. No, sai, perché, tipo. Ho una vita. Ogni tanto, eh.

    RispondiElimina
  25. Che c'entra? Non ho detto che devi rispondere a tutti e trenta i commenti E poi ci stai appiccicata al pc ad approvarli peró. Please :( offendi la mia intelligenza (anche se non è pari alla tua.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alors, ti spiego: per moderare i commenti mi basta un click sul link della mail che mi manda Blogger. Da iPhone. Mentre per rispondere ai commento, da iPhone, la cosa è un po' più complessa e io sono pigra. Tipo tra me e la risposta ai vostri commenti ci sono tipo cinque o sei click - che poi praticamente sarebbero tap, ma ok - più tutta la digitazione, se vogliamo tralasciare l'ideazione stessa del commento. Aggiungiamoci anche che spesso l'iPhone va per cazzi suoi e non ti pubblica il commento e devi riaggiornare la pagina e fare tutto da capo. E che spesso non c'ho manco un cazzo da rispondere. Come ti sembra come spiegazione?

      Elimina
  26. LOL per l'ultimo.

    Comunque è dimostrato che la stragrande maggioranza delle persone affermi di saper guidare meglio della media. Avendo notato un 90% dei commenti del tipo 'oddio ma anch'io sono/mi sento/penso cosí-il mondo è PROPRIO pieno di stupidi', penso che i due argomenti e relative conseguenze vadano a braccetto.

    Baci e abbracci dalla sagra della mediocrità :p

    RispondiElimina
  27. magari sei la donna più intelligente del pianeta, ma non per questo gli altri sono obbligati a capirti, anzi direi che di solito chi è più intelligente dovrebbe sforzarsi di capire chi non c'arriva ;-)... che poi, il fatto di essere colta ti rende intelligente? chi è affetto da autismo ed ha doti superiori di apprendimento è molto intelligente? cos'è l'intelligenza? la capacità di problem solving? la capacità di relazionarsi con gli altri? boh, io non lo so, io sono stupida!

    RispondiElimina
  28. La domanda che mi pongo spesso è: da cosa si riconosce una persona intelligente?
    Dal canto mio, cerco di frequentare solo persone che io reputo intelligenti, pur non avendo ancora definito il termine intelligenza.

    RispondiElimina
  29. Quando sopraggiunge la tentazione profondoa e pressoché incontrollabile di prendere la testa del mio interlocutore di turno ed aprirla nella speranza che il mio sospetto di aver trovato l'antimateria trovi finalmente una conferma, mi conficco le unghie nei palmi delle mani ripetendomi mentalmente il mio mantra. Ricorda di non discutere con lo stupido, perchè gli altri non capirebbero la differenza.

    RispondiElimina
  30. È bello sapere Che esiste qualcun'altro che ha i tuoi stessi pensieri! È da escludere che sei stupida, altrimenti non saresti mai arrivata a fare questi ragionamenti!
    E.

    RispondiElimina
  31. Come non hai trovato argomenti, e il casino in cui ti sei cacciata che ti aveva fatto chiudere il blog? Sbandierare a destra e a manca quel tipo di rapporto come un'adolescente, mettendoci pure nome e faccia, per poi accorgerti che forse potevano esserci conseguenze negative non è proprio una dimostrazione di grande intelligenza.

    RispondiElimina
  32. Chi vola in alto è sempre solo, mi hanno detto.

    RispondiElimina
  33. "io andavo in bagno,
    aprivo l’acqua fredda, la lasciavo
    paralizzare la mano. Solo dopo
    mi calmavo di nuovo, di nuovo comprendevo."

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...