Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: La verità è che, a lui, fottesega.

La verità è che, a lui, fottesega.

Parafrasando il banalissimo film "He's Just Not That Into You" (La verità è che non gli piaci abbastanza) potremmo anche dire che: la verità è che a lui fottesega.
Ma, nonostante me lo sia ripetuto tante di quelle volte da aver fatto perdere significato ad ogni singola parola della frase - laveritàèchealuifottesega - niente, non mi rassegno.
Eppure, cazzo, sono intelligente. Molto intelligente. 
Infatti non mi limito a farmi le seghe mentali come fanno le persone normali.
Cose tipo, che ne so: non mi risponde, forse ha il cellulare scarico.
No, io faccio roba molto più elaborata.
E mi ispiro a varie opere di finzione.
Tipo:

FIGHT CLUB 
Ecco. Non è vero che a lui fottesega: lui ha due personalità. Una personalità è sfigata ed è innamorata di te, l'altra è figa e ti si tromba soltanto. La personalità sfigata è gelosa della personalità figa, apposta ti tratta male. Mentre la personalità figa ha paura che la tua presenza possa rivelare alla personalità sfigata il suo essere solo una personalità, e non una persona vera. Cosa che sputtanerebbe il Fight Club e il progetto Mayhem, e noi non vogliamo sputtanare il progetto Mayhem, vero?
Questa è una delle mie preferite.

RUBY SPARKS
Tu non esisti veramente. Sei una creazione della sua fantasia. Quindi se lo trovi che si sta prendendo un caffé con una di venti chili più grassa e trenta volte più cessa non è perché è cerebroleso e cerca la trombata facile perché curiosamente non si accontenta delle tue fovolose prestazioni sessuali e delle tue fellatio con ingoio e del fatto che tu lo faccia venire pressoché ovunque e dei footjob, no: tu sei troppo bella per essere vera. Vuole vedere se anche l'altra ti vede per capire se esisti veramente. Non fa una piega, no?

SAVE THE LAST DANCE
Ok, qui utilizzavano la mamma fioraia, ma può essere applicato a qualsiasi relazione: se non viene all'audizione, all'appuntamento, alla tua laurea, al parto del vostro bambino non è perché sia stronzo o perché non gliene fotta sega, no: non viene perché È MORTO! IN AUTO! PERCHÉ ANDAVA DI FRETTA! PER VENIRE ALLA TUA AUDIZIONE! Ecco. Ogni volta che un uomo è in ritardo, io penso alla mamma di Save The Last Dance. E ad altro, ma tralasciamo. Il sollievo di vederlo ancora vivo mi fa ignorare il fatto ha fatto ritardo perché stava giocando con l'XBOX.

LA CUSTODE DI MIA SORELLA
Ragazzina malata di leucemia incontra in ospedale altro ragazzo malato di leucemia. Si innamorano, fanno sesso. Lui non si fa più risentire. Siamo tutti lì a maledire il ragazzo malato di leucemia quando, anche qui, scopriamo che non si è fatto più sentire perché di leucemia È MORTO. Altre ore passate a giocare a PES e a FIFA vengono giustificate dalle paranoie regalatemi da questo meraviglioso film. Comunque alla fine schiatta pure lei, quindi sticazzi.

SPIDERMAN
MaryJane. Come fai ad essere così egoista da pensare sempre e solo al tuo cazzo di spettacolino teatrale? Il povero Peter è in giro per NY a sventare crimini, portare pizze a domicilio per contribuire alle spese della povera Auntie May e a cercare, nel frattempo, di prendersi una laurea in Fisica Quantistica che Dio solo sa a che cazzo gli servirà durante la sua vita da supereroe più sfigato della faccia della terra. E se non te lo dice è per il tuo bene. Così che i suoi nemici non possano utilizzarti contro di lui. Questo sarà anche il motivo per cui, dopo esserti stato attaccato al culo per tutto il liceo ed oltre, ad un cert punto tenterà di passarti una clamorosa sòla. Per il tuo bene.
Questa, magari, è una giustificazione non forte come quella di Save the last dance o La custode di mia sorella, ma quando lo vedo arrivare trafelato con la camicia sgualcita non penso mai "s'è trombato un'altra", penso sempre "oddio, forse è un supereroe".

Lo so. Sono un'idiota.





23 commenti:

  1. Punto uno, spiderman è il mio super eroe preferito, proprio perchè è sfigato, e la laurea gli serve come cultura generale...perchè si fa il liceo se dopo si va a lavorare in banca? non converrebbe fare ragioneria? forse si, ma...
    Punto due, si chiama MaryJane
    Punto tre, scusa, ma sono seghe mentali normalissime, da ragazza normodotata con un'intelligenza nella media! Non dico che tu lo sia, sicuramente sei un pozzo di scienza, ma sono normali seghette mentali da ragazza non corrisposta. Fantasiose, per carità, ma pur sempre normali.
    Perchè lo scrivo? Non per offendere o ridimensionarti, anzi. il tuo ego smisurato in fondo mi piace, ma per cercare di infastidirti sperando in una reazione!
    Ne siamo tutti vittima, ma i lamenti non mi piacciono, neanche quelli che produco io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MaryJane, vero, chissà da dove m'è scappato.
      Di solito per provocare una reazione funziona di più altro, con me. Ricevo molti commenti e molte mail e spesso tutte sono volte a ripetermi che non sono né "speciale" né "intelligente" né un XMen.

      Elimina
    2. Come se non lo sapessi già di mio.

      Elimina
    3. ma io mica volevo mettere in dubbio il tuo essere incredibilmente fuori la media, ma solo constatare che anche le persone extra-ordinarie alle volte devono arrendersi al fatto di essere uomini (o donne), e come tali sottostanno alle regole del loro essere. Un po' come matrix, quando si entra nel sistema di controllo, nonostante sia solo una proiezione mentale, si sottostà alle regole della fisica.
      Forse con questo paragone mi sono incartato...
      Non credo tu abbia bisogno di consigli, ne sai forse più di me, posso solo dirti, da uomo, che se attribuisci a "n'importe qui" tutti i luoghi comuni del mondo, se sbagli, sbagli di poco!

      Elimina
  2. Sebbenr queste seghe mentali siano esularanti, non sarebbe concretamente cosa buona e giusta che tu ne parlassi con lui, o almeno impara a giocare a fifa.
    N.b. Evita PES perché fa cagare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto un enorme TV LED da Unieuro che starebbe benissimo di fronte al mio divano con sotto due o tre consolle, appena ho tremila euro compro tutto.

      Elimina
  3. Carissima...non sai quanto ti capisco. Essendo una donna moderatamente intelligente e dotata, mio malgrado, di fervida fantasia e creatività, riesco a creare delle simpatiche giustificazioni alle sue totali assenze. La migliore è: ma lui è una persona riservata. Se avessi modo di guardarmi da di fuori mentre dico e penso queste stron**** penso che mi darei una testata!
    Solidarizzo pienamente!

    RispondiElimina
  4. @Anonimo ormai la laurea serve a tutti SOLO come cultura generale.
    @Snob l'XBOX depenna l'opzione supereroe (a meno che nn la si usi per vedere i films in dvd) però potremmo metterla così: sua mamma non è capace di stirare bene le camicie... o_O no eh?

    RispondiElimina
  5. Da snob a snob: una vera snob è piena di autostima e la sua dolce metà farebbe a botte con jocker, grande puffo e i topini sfigati di cenerentola pur di star con te.
    Quindi: tiratela, fai la figa,in poche parole..
    trattalo male, lascia che ti aspetti per ore.
    Non farti viva e quando lo chiami
    fallo come fosse un favore
    fagli sentire che è poco importante,
    dosa bene amore e crudeltà,
    cerca di essere una tenera amante
    ma fuori dal letto nessuna pietà.

    Ferradini docet.

    http://lamademoisellesnob.blogspot.it

    RispondiElimina
  6. Peccato avevo scritto un fior fior di commento e mi si è cancellato.
    Ricapitolando:
    Snob condivido i tuoi film mentali, me li faccio anche io ed ho una fervida immaginazione, ma la verità non sta tanto nel fatto che aluifottesega quanto nel fatto che sia uomo.
    Gli uomini sono diversi da noi, pensano diversamente, agiscono diversamente.
    Quindi non ci arrivano nemmeno al fatto che ricordarsi date e appuntamenti, anticipare i nostri bisogni, darci una mano se ne abbiamo bisogno può farci piacere. Devono aspettare che siamo noi a ricordare, telefonare, ripetere, litigare e far paranoie su tutto, per poi lamentarsi che siamo isteriche e mestruate.
    Non è colpa loro se sono diversi.
    Mi scuso con chi se ne può risentire leggendomi ma questa è la mia opinione ormai radicatissima in me, e poi oggi non è giornata.

    RispondiElimina
  7. Ma perchè i commenti tutti un po' a criticare, o a consigliare, o blablabla quando sarebbe più che opportuna una sonora risata.

    Grazie snob!

    RispondiElimina
  8. Oh mio dio, allora forse anche il mio postino che non mi ha portato ancora quella lettera E' MORTO!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuro, il postino è morto. E la lettera giace insieme al suo cadavere chissà dove.

      Elimina
  9. nei miei film mentali lui è sempre l'eroe...impegnato a salvare il mondo......;)

    RispondiElimina
  10. la mia relazione non lascia spazio ai viaggi mentali. Quando è in ritardo mi sta parlando su skype.

    RispondiElimina
  11. E brava! Sei riuscita anche qui a tirar fuori un qualcosina, un cromatismo, un retrogusto, una frase musicale perduta e mai ritrovata alla Charles Swann: insomma, un salto di tono che solleva la cosa dall'educato chiacchiericcio postborghese (destino praticamente inevitabile, dati argomento e contesto). Sono quelle amabilissime sconcezze, prima disseminate come inviti alla lettura e poi lasciate cadere, come un vezzo che ha stancato, o come un invito rifiutato. No?

    RispondiElimina
  12. io non perdo tempo nemmeno a farmi teghe mentali, tanto il materiale me lo fornisce direttamente lui! Adesso sto giusto aspettando di sapere il motivo per il quale dopo due settimane che non ci vediamo non ha tempo per passare un venerdì sera con me. Io punto tutto su "E' da un mese che non vedo questo tipo, devo assolutamente uscirci stasera!" (di solito l'amico in questione abita a 500 metri da casa sua)

    RispondiElimina
  13. Mi hai fatto pensare a una cosa letta da adolescente su non so quale rivista di basso livello: "Potrai dire che ti è davvero passata e che non sei più ossessionata da Lui quando smetterai, prima di dormire, di immaginarti in un letto di ospedale in fin di vita, con Lui che viene chiamato al cellulare e corre da te e solo in quel momento, vedendo la concreta possibilità di perderti, capisce che sei la donna della tua vita e bla bla bla cuore sole amore".

    Pensavo che solo la mia testa un po' scassata fosse in grado di elaborare certe scene da film e di rendersene protagonista.
    Invece siamo in tante.
    E le spiegazioni che ti dai quando lui non c'è, se ti consola, me le sono date tutte, dalla prima all'ultima.

    RispondiElimina
  14. noi donne siamo tremende a volte!
    pur di non prendere le cose per quelle che sono o, ancora meglio, ammettere a noi stesse la verità su certe relazioni.. senza che debba arrivare l'amica petulante a dircelo, che diciamocelo in quel momento la odiamo o almeno io si devo dirlo, ci inventeremmo di tutto.
    però oh..io alla prossima amica petulante la storia di Spiderman provo a rifilargliela!!

    RispondiElimina
  15. Snob mi hai fatto morire dal ridere! Quella del Fight Club è la più probabile!!!anch'io lo penso sempre che hanno la doppi personalità!
    ahahaha!
    -Skinny-

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...