Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Quattro biglietti.

Quattro biglietti.

Poupette aveva già comprato da pochissimi giorni due biglietti per il concerto di Baustelle da regalarmi per la laurea.
Io, senza saperlo, decisi di comprarne altri due per me, e per un'altra persona.


L'altra persona ha deciso che non ero così interessante come potevo sembrare online - ve lo dico già da ora, così non ci saranno delusioni, per voi, quando arriverà il momento di conoscermi: non sono interessante, dal vivo, come lo sembro online.
Poupette mi ha detto, vendili, quegli altri biglietti.
Io un po' ci ho provato, ma non l'ho fatto veramente con convinzione.



Non so piacerà mi voltarmi e vedere, poche file addietro, l'assenza di quello che potevamo essere; non lo so. Ma non ne potrò fare a meno.


7 commenti:

  1. Antonsesfemmina24 febbraio 2013 21:44

    Lo so che quello che sto per scrivere è becero e inutile e sembra un po' rude, ma.

    Bagarineggia fuori dal concerto, rivenditi quei cosi e compra scarpe. Anche l'ennesimo paio nero di dubbia utilità. O vestiti o smalti o mezzo weekend in spa o una cena con un'amica, persino mezza tonnellata di zucchine al mercato. Ma non tenerli lì, rimuginare su embrioni di cocci fa male senza motivo, non ti dà niente. Ti fa sprecare prezioso tempo a pensare a cose che non sono successe perchè - io ci credo, ci ho sempre creduto - era meglio non succedessero.

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche la mia religione dice che se le cose devono accadere, accadono. Ma non lo so, forse ho voglia di essere un po' triste, di dire un po' addio.

      Elimina
  2. Io non lo so se sei più o meno interessante offline che online. Però vorrei dire una roba anche io ai tuoi lettori: se riconoscete la Snob dal vivo, avvicinatela e presentatevi. Non solo non morde, ma sorride persino.

    (no perché davvero, quando è successo a me e un'amica eravamo lì terrorizzati che non sapevamo se avvicinarci o meno e invece l'amica le ha perfino SCROCCATO UNA SIGARETTA. Ed è sopravvissuta)

    RispondiElimina
  3. Ma due amici a cui regalarli in modo disinteressato ce li avrai o no?
    Anna

    RispondiElimina
  4. Snob, credici di più. Divertiti e fottenabellasega viva la finezza olé.

    Azzurra M.

    Ps confermo che se la beccate e vi presentate non ammazza nessuno e SORRIDE. :)

    RispondiElimina
  5. A me i Baustelle non piacciono per niente, li ho visti qualche anno fa e mi sono annoiato a morte!
    Quindi non avrei dubbi, li regalerei senza pensarci un secondo!
    Ma, immagino che per te non sia così, quindi, se ti piacciono, perchè te li dovresti perdere? Vai, chiedi a qualche conoscente di venire con te o vacci da sola, non c'è niente di meglio! Oddio, qualcosa di meglio c'è, ma vedersi un concerto da soli con una bella birra in mano è davvero una bella esperienza!
    A.

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...