Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: IKEA LUDDE + EAMES RAR

IKEA LUDDE + EAMES RAR

Io ho questa assurda tendenza alla nidificazione solitaria, alla creazione di safehouse, di nascondigli, luoghi inviolabili, stazioni di ricarica dove gli altri non ti possano trovare. Da piccola mi piacevano le tende indiane costruite in salotto, gli armadi a muro dove nascondersi, il sotto del mio letto - tutt'ora, quando sono a casa dei miei e mi sento depressa o non voglio essere trovata, mi infilo sotto il letto in ferro battuto della mia bisnonna con un libro e un cuscino, e lì resto finché non mi stanano o non mi passa l'ansia.
Mi piace essere al sicuro, in posti ben nascosti, confortevoli, caldi e così via.
Qua a Siena, dopo sei anni di vaneggiamenti architettonici, mensole crollate, ritinteggiamenti, eliminazioni di armadio e simili, sono riuscita a crearmi un nido incasinatissimo, che crea ansia a qualsiasi maniaco del controllo ci entri dentro ma dove io mi trovo bene come una volpe nella sua tana. Se la sera non posso ritornare qua, a casa mia, divento nervosa, mi sento instabile e in forse, indecisa, lasciata a metà.
Il mio punto di stazionamento preferito è, senza dubbio, il letto - potessi passerei l'intera mia vita solo a letto - ma dopo che la mia BFF ha riunito le forze economiche di tutti i miei amici e mi ha fatto un regalo di laurea fantastico, molto del tempo che passo in casa è passato sul suddetto regalo di laurea.
Una RAR Eames.
Mi sono innamorata di questa sedia a dondolo a Parigi, nello studio sugli Champs.

Tornata in Italia ne ho desiderata una con tanta parte di me stessa che non hanno potuto fare a meno di regalarmela.
Per motivi - come al solito - sconosciuti, avevo comprato una pelle di pecora IKEA LUDDE. E ce l'ho messa sopra, senza sapere di aver così creato uno dei cliché hipster-architettonici più noti al mondo dell'arredamento.
(Quella che Chiara, la mia coinquilina non troppo mondana ma dal cuore d'oro, definisce "la slitta di Babbo Natale". Ora, ho provato a spiegarle che in verità è un meraviglioso pezzo di design con sopra una caldissima e comodissima pelle di pecora, ovvero l'ultimo rifugio e luogo di ricerca di calore umano animale per noi autistici, ma lei sembra non volerlo capire.)

Non so se amo più la LUDDE o la RAR.
Ma assieme sono la perfezione.

13 commenti:

  1. Molto molto carino ! In genere le cose di pelo in casa non mi entusiasmano ma insieme stanno bene.

    RispondiElimina
  2. Potresti andare molto d'accordo con il mio coniglio. Si nasconde nei stessi posti in cui ti nascondi tu! Comunque la pelle di pecora la volevo comprare anche io ma ultimamente vendono solo quella vera, non quella sintetica. Aspetto paziente che la rimettano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma prendila vera, sintetica non sa di niente...

      Elimina
  3. 400euro quella sedia? Ommamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È uno dei più bei pezzi di design del secolo, a mio parere. Li vale tutti.

      Elimina
    2. Costa così tanto?

      Elimina
    3. Quattrocento, sì. Ma è bellissima, quasi quanto la Barcelona di Mies van der Rohe. (Vi prego vi prego vi prego, chi mi regala una Barcelona?)

      Elimina
  4. Al momento di arredare casa un angolino del salotto era stato adibito a Lei oppure alla chaise longue di Le Corbusier. Alla fine dopo interminabili beghe ha vinto la Barcelona di van der Rohe. La odio quando penso che potevo avere una Rar. Però magari con la pelle di pecora mi guadagnerebbe dei punti stima.
    Ottima scelta.
    Piku

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invidia :) (la Chaise longue è enorme, ce l'ha mia sorella. Ha bisogno di tantissimo spazio intorno.)

      Elimina
  5. ahah, RAR+ludde anch'io! la prima regalo di marito <3 per i miei 30 anni, la pelle di pecora comprata da me (con un certo imbarazzo) come coccola invernale. e già che c'ero quest'anno ho aggiunto 2 ludde anche sulle DSR che usiamo di più. ma un po' scivolano... ;)
    sara

    RispondiElimina
  6. Ma è meravigliosa!!
    Io avevo una vecchia sedia a dondolo di legno, che purtroppo era troppo grande per stare in camera, e che quindi non ho mai usato.
    La tua mi sembra una meravigliosa invenzione, e senz'ombra di dubbio riesce ad essere un angolino perfetto per te :)

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...