Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Nylon - dubbi di una primavera

Nylon - dubbi di una primavera

Mentre le blogger serie, vere, che scrivono post intelligenti e hanno contatti con le CASE DI MODA! e le CASE COSMETICHE! e vengono invitate agli eventi vi danno consigli concreti su come affrontare questo meteo ballerino che non si sa cosa cazzo voglia da noi - probabilmente se utilizzassi meno la parola "cazzo" il mio blog sarebbe più amato dai PR. Che dite? Inizio ad usare qualche altra parola? Tipo cippalippa? Cavolo? "Caspio", come diceva Sissi, la ex-coinqui cattolica? - io mi limito ad unirmi allo sconforto comune del CheCazzoMiMetto e, anzi, voglio portare in evidenza un topic di una certa importanza: le calze.
Ma non le calze in generale: le calze a Primavera.

Ecco: le calze a Primavera sono un problema enorme.
Analizziamolo nel dettaglio.

♥ Inizia a fare caldo. Caldo. E sì, certi giorni potrà piovere, certi giorni potrà esserci un certo venticello freddo, ma il fottuto termometro non mente: i gradi ci sono, poco da fare. E portare le calze coprenti è impossibile. Addio Caldo Cotone Calzedonia, fedele compagno dell'Autunno/Inverno. A meno che non sia una strategia specifica per prepararsi all'estate facendo la sauna dentro lo spessotto poliestere Tezenis, le calze coprenti vanno eliminate.
♥ Però, però. Per andare senza calze è ancora presto. Il cazzo di venticello freddo - quello che arriva puntuale e malefico in giornate che sembravano perfette e assolate ma nel giro di due minuti si trasformano in terribili grandinate - rischia di farti prendere il cagotto anche se hai soltanto il dorso del piede scoperto causa abbinamento pantalone e ballerina, figuriamoci girare con la gonna e le gambe scoperte. FI-GU-RIA-MO-CI. Vi disprezzo tutte, voi esibizioniste della gamba nuda prima di Giugno.
♥ Anche perché, parliamone, difficilmente la gamba è pronta a scoprirsi a Maggio. Parlo con voi, fanatiche nudiste primaverili. Cosa credete, che la gente non noti il fatto che non vi fate uno scrub dalla caduta delle Torri Gemelle e che c'avete un luminescenza verdolina da pesce abissale? E che vi siete fatte la lametta al volo proprio per sfoggiare 'ste lonzette pallide? Dai, vergognatevi. Sembrate un branco di turiste tedesche che non hanno mai visto il sole del Bel Paese. CONTEGNO, ITALIANE. Contegno. Lasciate qualcosa all'immaginazione. Copritevi.
♥ Quello che resta di tutto questo ragionamento è: la calza velata.
E qui si scatena l'inferno.
C'è chi è assolutamente contro, chi le odia, chi dice che fanno sciura, chi dice che fanno funerale americano ad Agosto, chi le mette per evitare il cagotto ma se potesse ne farebbe tranquillamente a meno, chi a questo punto preferisce mettersi quelle color carne, chi ha deciso, per evitare il problema, di non portare gonne fino a Giugno.
Io, io non so che pensare.
Non ho un'opinione in merito.
Non lo so.
Anzi, sì, lo so.
A me le calze velate nere piacciono. Parecchio.
(NERE, eh. Non quelle color carne. Le color carne non le reggo.)
Lo confesso come un peccato ma è così. Le preferisco di gran lunga a quelle coprenti.
Vero: il rischio puttanone/sciura/vedovaamericana è dietro l'angolo.
Ma, pensandoci bene, fottesega.
Oltre a tutti i problemi già sopra manifestati, nel mio caso se ne aggiungono altri tre, che mi portano a indossare dieci denari di nylon nero ogni volta che posso.
Numero uno: ho le gambe secche, e se mi metto la gonna senza le calze sono sensuale come una bambina di otto anni con la divisa del collegio. Forme zero. Già spesso e volentieri mi metto addosso roba inconsultamente larga, se mi levo il piacere delle calze nere velate, che hanno il pregio di dare un po' di tridimensionalità alla gamba, so' spacciata.
Numero due: ad aggiungersi al problema gamba magra, c'ho il problema gamba coperta di lividi. Ora, non lo so se di notte esco di casa sonnambula e mi unisco al fight club. Ma non c'è una volta che le mi gambe non siano martoriate da graffi lividi e similia. Boh. Mistero. Ditemi che non sono l'unica.
Numero tre: a differenza di molte sfortunate che sono chiare di carnagione e, senza calze, incorrono nell'effetto mozzarella/cadaverediungiorno, io sono scura. Già adesso potrei sembrare mediamente abbronzata. Se non fosse per il fatto che questo colorito di solare o estivo non ha nulla, sembra piuttosto spento e grigiastro, e l'effetto che fanno le mie gambe scoperte di questo periodo è o quello prostituta portoricana appena arrivata o cadavere tumefatto e violaceo dopo una settimana di putrefazione.
Come vedete, non ho la possibilità di andare a gamba nuda.
Mi piacerebbe tanto darvi una soluzione a questo annoso problema ma, come ben vedete, sono messa peggio di voi e non so come regolarmi, anzi: vi chiedo con tutto il cuore di darmi la vostra opinione sulla questione della calza velata nera e della calza primaverile in tutte le sue declinazione.
Se qualche maschio feticista del collant dieci denari nero velato passasse di qui è il benvenuto: ditemi che sono la cosa più sexy del mondo così, nell'eventualità stia compiendo un delitto fashion, lo farò con almeno la certezza di fare la gioia dell'altro sesso.

Aiutatemi che con questi problemoni non ci dormo la notte.

{img}

64 commenti:

  1. Io... attendo giugno. :) Le calze velate per la sera mi piacciono molto, ma per il giorno mmeh, non sono convinta (forse perchè possiedo solo vestitini da giorno super estivi - e le temperature del Friuli di queste settimane non me li permettono - o invernali, per questa stagione di mezzo... Il nulla).
    Comunque no la gamba nuda ancora NO... Io sono pallida che più pallida non si può, se sfoggio la gamba nuda adesso sembro un cadavere. (Insomma. Sarò costretta a mettere jeans fino a giugno!)

    RispondiElimina
  2. Comunque tutte le calze che hai mostrato sono bellissime!

    RispondiElimina
  3. Le calze nere velate sono bellissime e molto femminili punto. Chissene delle fashion blogger che si dopano di fluo e Converse con le zeppe

    RispondiElimina
  4. Odio Google che mi fa commentare con account delle medie! Ahhh, poi su Twitter ti posto una foto di come avevo deciso che le calze velate nere andavano bene anche a dicembre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto con impazienza conferme, vai.

      Elimina
  5. no no e ancora no!!! almeno dimmi che non le metti di giorno, ma solo la sera...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorno e sera, sempre. Io un mese senza gonne non ce la faccio a starci.

      Elimina
  6. e anche io opto per pantaloni o leggins finchè non fa caldo...

    RispondiElimina
  7. Sono pro calza velata, anche a dicembre, quindi per me è sì.
    MA attualmente ho deciso che è arrivata l'estate in tutti i suoi gradi, quindi se proprio voglio mettere un abito o una gonna, le calze ciao proprio.
    Magari ecco, per certe lunghezze troppo estive aspetta, tipo shorts o minimini gonne, ma se si tratta di abiti al ginocchio che te frega vai e metti in mostra.

    RispondiElimina
  8. Io le metto, le ho sempre messe e continuerò a mettermele.

    CIAO, FASHION BLOGGERS.

    RispondiElimina
  9. Io amo le calze velate, per me il problema arriva in estate quando non posso indossarle e devo coprire le mie gambe piene di smagliature.

    RispondiElimina
  10. Se vuoi tempo addietro scrissi un post sul mio amore per le calze velate (nere ovviamente) e fu accolto inaspettatamente con molto amore da feticisti e non solo. Le calze velate regano ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccolo: http://diariodiunexstacanovista.blogspot.it/2012/11/le-calze-velate-lo-stile-per-donne-di.html
      Adesso che hai scritto questo post preparati agli stalker!

      Elimina
  11. Secondo me le calze velate nere sono bellissime e molto sensuali ma bisogna avere, appunto, le gambe molto secche. Per me sono off limits ma tu mettile pure a tutte le ore. Tra l'altro le gambe secche non fanno mai puttanone anche se vai in giro in mutande, piuttosto fanno modella emaciata.

    (Non sei l'unica: anch'io mi procuro misteriosi lividi nel sonno)

    RispondiElimina
  12. Stimata Signorina,
    A nome del Consiglio direttivo e dei soci tutti della Distinta Pia Arciconfraternita dell'Autodeterminazione Sartoriale, reputo giusto esprimere i sensi del più deferente ossequio e della più esultante approvazione per il tenore di questo suo pubblico intervento. Ella rappresenta per noi, con il suo sommesso ma fermo ed evocativo richiamo ad oltremodo allusive ma non per questo meno signorili eleganze femminili, un commovente esempio. Sono autorizzato a comunicare che in onor suo, della calza velata e dei bei tempi andati, terremo alla prossima assemblea plenaria un brindisi solenne a base di champagne bevuto in proverbiali e disusate coppe, sempre - beninteso - che si riesca a trovarle da qualche parte.

    RispondiElimina
  13. Non sono un masculo ma sono follemente attratta dalle calze velate nere! Se fosse per me indosserei solo quelle, peccato che sopportare il freddo per me è impossibile e quindi in inverno vado soprattutto di calze iper-coprenti riempite di pile! Ora che mi vi fai pensare non metto la gonna da un bel pò di giorni. Sacrilegio! E adesso voglio comprarmi tutte le belle calzette che hai messo!
    Ps: io comincio a pensare che qualcuno mi picchi la notte!

    RispondiElimina
  14. Le calze velate fanno sciura, anzi shiùra, solo se hai delle gambe di emme; se sei una pertica vai bene anche con il cellophane. E' risaputo [c'ho messo l'apostrofo perché non ho la e maiuscola accentata].

    Al "Lonzette Pallide" un cheer!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti perdono l'apostrofo, don't worry. Mi sento meglio quando mi dite che posso metterle, grazie.

      Elimina
  15. Io faccio parte della fazione nientegonnefinoaGiugno :)

    RispondiElimina
  16. Io non le disprezzo affatto. Un tempo forse le amavo di più, anzi, disprezzavo le super coprenti. Ora mi piacciono se hanno delle fantasie, tipo i pois o i cuoricini come hai postato tu. Ma confesso anche di possedere delle super velate 8 denari color carne. E insomma, non me ne vergogno. Le 8 denari quasi non si vedono e fanno la mia gamba un pò meno salamella flaccida.
    Per quanto riguarda i lividi, anche io! E continuo a non capire come me li procuri... Proprio prima in pausa nel camerino di zara mi sono vista un lividazzo sul polpaccio che mi ha fatto desistere dal comprarmi una bella gonnellina. Umpf.
    Ciao cara!

    RispondiElimina
  17. La calza velata nera assolutamente sì, di giorno e di notte, a -10 e +10 gradi! é sensuale, fa tremendamente chic e ai ragazzi piace. Eviterei però farfalline, cuoricini e rondinelle.
    Per il resto le approvo!
    bacio,

    gaia

    RispondiElimina
  18. Io le amo proprio velate.
    Ma, lo ammetto: sia nere che bianche, che mi diano l'effetto *infermierina*.
    Lo so, è un'idea idiota quella di sembrare un'infermiera, da scenario quasi porno, però mi piacciono quando metto gonne chiare, o maglioni lunghi a mo' di maglia, anche se non ho la fortuna di avere le gambe magre.

    Approvo anche tutti i disegnini, specialmente i cuori, ma per favore NO alle croci: fanno l'effetto "adolescente troppo alternativa", quando in realtà Tumblr ne è pieno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GentiLe Marta, adoro la donna che adora a sua volta le calze velate, per alcune sembra siano quasi un sacrificio....e poi adoro ancor di piu le donne con le gambe nn magre...se vorrai...francesco

      Elimina
  19. Bruciamo tutte le calze color carne! Tutto il resto per me e' esteticamente e moralmente accettabile.

    RispondiElimina
  20. però, diciamolo, le gambette chiare chiare -dopo scrub e ceretta- sono tremendamente fiche. Altro che gambe abbronzate.

    RispondiElimina
  21. Calza velata nera decisamente approvata in attesa di sfoggiare un colorito più sano a giugno a temperature più adatte!
    Nera però, ma mi sembra di aver capito che il problema non si ponga neanche per te!

    RispondiElimina
  22. Sta marchetta di velato c'ha proprio poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece, mio dolce anonimo, ti inganni. Purtropo la ASOS non mi paga. Solo, ero troppo pigra per andare a cercare calze velate diverteni altrove.

      Elimina
    2. Meglio metterlo nero su bianco, troppe foto e link finale hanno fatto crescere il sospetto.
      Calunnia annullata.

      Elimina
    3. Ragazzi, in qualsiasi momento mi trovi a fare dei soldi con qualche post troverete scritto sotto "articolo sponsorizzato da sticazzi" o "courtesy of" nel caso di prodotto regalato. Fino ad allora saremo tutti assieme nel mondo del fancazzismo.

      Elimina
  23. Sono talmente fuori moda (o sartorialmente autodeterminata come si dice in qualche commento più sopra) che non ero nemmeno a conoscenza dei detrattori delle velate nere!! Io ho scoperto le velate color carne - color CARNE siore e siori - per forza di cose quando facevo la hostess, e oggettivamente le 8 denari di Calzedonia (color Elisir, che Bronze non va già bene) nella maggior parte delle condizioni di luce sono davvero invisibili e in compenso danno un po' di fermezza in più alle mie cosce non proprio sode, e uniformano il colorito, e non fanno venire la pelle d'oca se fa freschino... insomma, confesso di usare anche le velate color carne. Pochissimo (alla laurea per esempio), ma le uso!
    Sulle velate nere non mi dilungo neanche: vanno di moda tante di quelle burinate, tutte all'improvviso, tutte assieme, che se anche sembrassi un po' rétro perché uso le velate nere, ecco, direi che va bene così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già le tanto vituperate colo carne...8 den mi fanno impazzire nn fosse altro per il rompicapo di capire se ci sono oppure no ad inguainare dolcemente le gambe...se vorrai condividere ancora su tale tema...io ci sono..francesco da roma

      Elimina
  24. Vorrei lanciare un'altra domanda esistenziale: e se "calze nere velate" debba essere, con cosa le abbiniamo?
    Spiego il dubbio che mi attanaglia:
    Le calze nere velate con una gonna nera, mi piacciono. Il che va bene per la sera, ma lo vedo poco adatto ad una giornata primaverile.
    Le stesse calze, abbinate a gonne o vestitini colorati... Non so... C'è qualcosa che stride.
    ?

    RispondiElimina
  25. Calza velata sì!
    E se autoreggente mi sento pure meglio.
    bau

    p.s.: dunque gli splendidi esemplari postati sono di Asos?

    RispondiElimina
  26. Ti dico solo che, dopo questo post, sono andata sul sito della Leg Avenue e ho fatto incetta.
    Fine.

    RispondiElimina
  27. Anche a me piacciono tanto, ma ho un enorme problema. NON le so mettere/portare. potrei usare uno stipendio intero comprando calze velate, tanto dopo un'ora già le ho rotte, spesso le rompo proprio infilandomele. Ti/vi prego aiutatemi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure iooooo. Una volta ho rotto tre paia tentando di infilarmele e da allora non mi avvicino neanche.

      Elimina
    2. si indossano usando i guanti, si cammina senza strisciare le ginocchia l'una con l'altra, si porta sempre un paio di scorta in borsetta. ;-)

      Elimina
    3. C'è un modello di Sisi GoldenPoint che è in poche parole IMMORTALE. Appena mi ricordo esattamente come si chiama ve lo dico.

      Elimina
  28. Apprezzo molto di più una gamba con la calza che nuda, per quanto abbronzata.
    Forse, addirittura, più con un colore neutro.
    Ma condivido il tuo giudizio estetico.

    RispondiElimina
  29. Grande sì alla calza velata ma solo su zampette magre. Calza velata che di sera diventa in seta e con la riga posteriore, ovvio.
    Piku

    RispondiElimina
  30. C'è calza velata e calza velata. Intendo se la calza velata è pure un collant, per quanti ghirigori, cuoricini, cosettine abbia è una schifezza. Autoreggente è diverso.
    Anzi, ora che ci penso, il collant è una schifezza sempre e comunque! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E dimmi, Milady V. A te quando giro con la gonna e con gli autoreggenti - che sono, come noto, il massimo della finezza - non ti urlano mai dietro "Bocca e culo quanto?"

      Elimina
    2. No, non è mai capitato in realtà. Suppongo che molto dipenda dalla lunghezza della gonna però!

      Elimina
  31. Concordo.
    Assolutamente sì alla calza velata, nera, pure di giorno (e anche se le mie sono due prosciutti invece che gambette magre) e chissenefrega quel che pensano. Sono belle, rendono eleganti e permettono di affrontare questa stagione. Giammai dover rinunciare alla gonna.
    La calza color carne secondo me è più a rischio effetto "sciattona", soprattutto se non si azzecca il colore. Ma forse mi dà questa impressione perchè ho qualche annetto di troppo e sono così fuori moda da poter rischiare di anticipare le tendenze che ritornano...

    RispondiElimina
  32. Stranissimo che nessun uomo commenti sotto QUESTO argomento... Io sarei un uomo più felice se le calze velate fossero diffusissime; niente di più attraente: la gamba nuda salvo rarissimi casi non sarà mai sexy come quando c'è la calza velata e io non sono nemmeno solo per le autoreggenti come alcuni uomini, anzi, i collant mi piacciono anche di più. Il fascino poi si moltiplica quando c'è anche qualche fantasia. Fra l'altro io sono fan dei colori, ma capisco che una non abbia voglia di penare a chissà quali abbinamenti in giorni normali...
    Ok, mi si può tacciare di feticista, ma innanzitutto ognuno è feticista di qualche cosa, e poi se proprio come feticismo lo vogliamo classificare, secondo me è un signor feticismo, perché comunque non si tratta dell'oggetto, ma della bellezza (multisensoriale) che conferiscono e/o esaltano a/di quello che sta sotto.
    Parentesi finale, nella pagina FB mi pare di aver visto delle belle gambe, Snob, non farti problemi, lo dice uno che come si sarà capito, è appassionato di gambe belle! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da signor feticista la penso all'opposto di te. Se mi piace qualcosa, la voglio vedere, per questo sarei un uomo felice se le calze non esistessero....

      Elimina
  33. io non ho ancora le idee chiare sulle calze velate, ma volevo "confortarti" dicendoti che mi sveglio anche io con lividi sulle gambe.. mistero!

    Antonella

    RispondiElimina
  34. Io sono d'accordo con te. In primavera, calza velata nera. Mai, mai, mai, quella color carne.

    RispondiElimina
  35. Secondo me puoi continuare il delitto fashion in tranquillità.

    RispondiElimina
  36. Lancio là: calza color carne MA autoreggente a rete.
    Linciatemi con grazia, per favore, che sennò vi smagliate le calze :-)

    RispondiElimina
  37. no, no, no, no.
    macché carne.
    otto denari color corallo.
    c'est tout.
    baci.

    RispondiElimina
  38. Io non metto le gonne da un po' in realtà perché ho sempre troppo freddo -.-
    Però amo le calze velate, coprenti, ricamate, autoreggenti ecc ecc. :) credo siano molto sexy e divertenti!
    Quindi sì alle calze in tutte le stagioni e no alle gambe nude a marzo, come fanno le fashion bloggers -.-

    RispondiElimina
  39. Ciao, da produttore di calze e collant non posso che consigliare sempre e comunque l'uso delle calze, sia nella stagione calda con un 15 den per la primavera ed un summer 8 den per l'estate, in Lycra ricoperto per evitare il fastidioso elastomero a contatto con la pelle, mentre per la stagione autunnale consiglierei una morbida microfibra in 50 den magari in 3D, per passare in inverno alle fibre naturali tipo cotone o cashmere con denarature 150/200 sempre in 3D, e questo il mio parere non disinteressato in quanto è il mio lavoro ;-)
    Da uomo mi sento di dire che una gamba ben modellata dalla compressione graduata del collant, sotto la giusta gonna è il massimo della sensualità in modo non volgare, per cui se il vostro intento è "acchiappare" o semplicemente deliziare chi vi guarda siete già a metà dell'opera.
    Ciao
    C.

    RispondiElimina
  40. Da uomo non produttore di calze, mi sento di dire che la gamba nuda è più sexy
    Se proprio una ha paura di lasciare intravedere disponibilità sessuale, tanto vale il color carne.

    RispondiElimina
  41. "A real Lady always wears stockings. It doesn't matter, how hot the weather is!"
    Candice Bergen
    "Una signora indossa sempre le calze, non importa quanto faccia caldo!"
    Lo ha detto una bellissima donna, grande attrice e soprattutto vera signora, Candice Bergen.
    E non c' è bisogno di essere feticisti per apprezzare una donna che nella quotidianità ci mette un pizzico di eleganza, di seduttività e di autogratificazione, che siano nere, grigie, blu, color carne, caffè, purchè di qualità.
    Marco

    RispondiElimina
  42. Approvo totalmente la scelta di portare le calze velate in primavera! Nere poi per me sono sempre un classico intramontabile e molto elegante e intrigante se ben abbinato a vestiti e scarpe! Io stessa non vi rinuncio mai...e poi francamente non e` che a Maggio faccia ancora tutto questo caldo afoso da andare in giro in canotta e infradito! Specie per chi si reca a scuola o al lavoro ed esce alle 7 del mattino.Molto carine calze che hai postato e complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  43. Un'idea, che ho messo in atto proprio oggi, che anche se siamo a metà maggio fa ancora un freddo bestia (e mi muovo in scooter): " Sì, nera velata, ma, sapete com'è, non ripasso da casa e stasera ho una cena"...

    RispondiElimina
  44. Come da richiesta dell'Autrice e da feticista del collant dieci denari nero velato, te lo posso dire: sono la cosa più sexy del mondo!!! Perciò indossali SEMPRE e senza remore. Ciao!

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...