Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: The NOSE Identity

The NOSE Identity

Lo so, lo so.
Puntualmente sforno post che non c'entrano nulla con gli argomenti attualmente in voga tra gli altri blogger - che in questo caso sono: "Oddio che tristezza sono finite le vacanze" "Cosa sarà molto cool e fashion mettersi il prossimo inverno" "Come sopravvivere allo stress da rientro" e, per i più audaci e futuristici "Cosa sarà molto cool e fashion mettersi la prossima estate."

Infatti oggi parliamo della mia, come ha detto una beauty vlogger che non ricordo ma che comunque non era troppo famosa parlando della sua acne che doveva coprire con chili di fondotinta, biggest insecurity.
Il mio naso.

Il mio naso ha tutti i difetti che un naso può avere, ma non in maniera drammatica, solo un po'.
Ha un po' di gobba, ma non troppa. Nel culmine esatto di questa piccola gobba c'è una zona esattamente piatta, con i lati un po' squadrati, che concentra tutta la mia attenzione estetica quando sono di fronte allo specchio
ho una pista da pattinaggio da danza d'atterraggio sul naso
ma poi vengo chiamata da mia madre o da mia sorella per pranzo, e il circolo vizioso va in frantumi - quando sono in Città a studiare posso guardarmi il naso per ore.
È un po' grifagno, aquilino, a becco, anche. Ma non troppo.
E ha anche la punta che pende. Ma non troppo.

Al liceo una mia carissima compagna di classe, Tamara, geneticamente destinata dai suoi genitori ad uno dei nasi più orribili della storia dei nasi, si salvò da questo fato crudele in maniera completamente inaspettata.
Aveva tipo due anni ed era al parco giochi, inseguiva con particolare foga un'amichetta che probabilmente aveva avuto la colpa di parlarle a voce troppo alta o cose così - Tamara fa senza dubbio parte delle persone rancorose e vendicative che se ne andranno con me all'inferno - insomma, stava inseguendo questa bambina che, ad un metro dallo scivolo, esegue una derapata in stile rally lasciando la mia amica sola e lanciata a venti chilometri orari contro lo scivolo.

Sbadabàm.

Naso rotto, pronto soccorso, ospedale, sala operatoria.
Quello scivolo, insieme alla caritatevole opera deo medici, hanno bloccato sul nascere quello che sarebbe stato un mostro di naso e l'hanno trasformato in un bel nasino, un nasino di tutto rispetto.

Ecco, questa storia è stata la favola della mia adolescenza.
"Tamara, ti prego, raccontami la storia del naso."
E Tamara faceva il Papà Castoro della situazione e mi raccontava la storia.
E mi trovavo a pensare: quanti scivoli, quanti pali della luce, quanti muri ingenuamente schivati, ignara del mio destino di nasona, quando sarebbe bastato lasciarsi trasportare dall'energia cinetica e
Sbadabàm.
C'è suono più dolce di quello che fa un bambino futuro nasone mentre si spacca la faccia contro un muro?
Sbadabàm.

Ci sono periodi buoni, in cui riesco ad ignorare il mio naso piuttosto tranquillamente.
Diavolo, riesco ad ignorare il mio naso per mesi.
Mi metto di fronte allo specchio e faccio dialoghi schizofrenici in stile Cappuccetto Rosso.
Ma che occhi grandi che hai!
E che bella bocca che hai!
E che denti chiari e dritti!
E, diciamocelo, sei pure piuttosto magra e atletica!
E che belle mani che hai!
E così via, cerco, come mio solito, di ignorare il problema.
Il problema, però, dopo che hai passato mesi a dirti quanto sei topa e figa in quasi ogni tua manifestazione, si ripresenta In maniera ancora più eclatante.

Se non fosse per il NASO, sarei PERFETTA.

Ecco.
Quando la mente, dopo essersi portata per il culo per due o tre mesi, viene messa di fronte a questa immensa verità, il mio equilibro psicologico va a puttane.
Se.
La congiunzione fotti-cervello.

Sono proprio ora nel periodo se.
E passo ore a googlare parole come "nose job" o "rinoplastica".
E alla ricerca di foto di Nasone che ce l'hanno fatta, nonostante il nasone.


Non seguo Glee tantissimo, ma la solidarietà nasona che c'è tra me e Rachel è impagabile. Ogni volta che lo guardo sto lì a fare il tifo per lei - o meglio, per il suo naso.


Pure Gaga è vittima della sindrome del Nasone, ma comunque mi sembra campi piuttosto felice - anche se malignità web dicono che un ritocchino se lo sia fatto.


Ecco, SJP, un'altra che ce l'ha fatta nonostante non abbia esattamente il nasino - notate la parte piatta sulla gobba? La pista da sci? Ecco, la mia è uguale.


Amore sconfinato per la mia sosia, l'amata Brooke Fraser, la donna che m'ha convinto a farmi la frangetta. Una delle poche su cui non si vociferano nose job. Ti stimo Brooke. Dura e pura, così mi piaci.


Mentre, parliamo di lei. Ecco, non si capisce se la cara Blake il naso se l'è rifatto o no. Odio, su questa foto sembra proprio di sì, ma su altre il dubbio un po' ti viene. Comunque, ecco, io vorrei un lavoretto grazioso e delicato come il suo, niente che ti trasformi in un bambolotto inespressivo, no, giusto... Giusto una limatina qua, una scalpellatina là...
Non sarebbe meraviglioso?
Oh, con un naso appena migliore, lo so, ogni porta che finora m'è stata chiusa mi sarebbe aperta.
Non dovrei più faticare per risultare brillante ed intelligente, non dovrei più badare a non ridere mentre mi fanno le foto - pena un ghigno da strega fotoimpresso che farebbe mettere a piangere i bimbi in culla - no, potrei godermi in pace tutti i vantaggi che porta quella cosa che chiamano bellezza.
Non sarebbe fantastico?
E tutto dista da me solo qualche migliaio di euro.

Qualcuno conosce un chirurgo specializzato in rinoplastica veramente bravo?


23 commenti:

  1. quindi il problema per te sono solo i soldi e/o trovare un chirurgo affidabile?
    Barbara

    RispondiElimina
  2. @Barbara No, nessuno dei due. Nel senso, i soldi per una rinoplastica li ho tranquillamente, e pure trovare un chirurgo affidabile credo che non sia un problema.
    Il problema è... Il coraggio.
    Sogno di trovare qualcuno che, dopo aver visto il mio naso, mi dica onestamente che è bellissimo così com'è. A parte mia madre, ovviamente.
    Così magari mi passerebbero i momenti "se".
    Oppure qualcuno che onestamente mi dica di rifarmelo che sono senza speranza. Non so.
    (Comunque grazie per i commenti che lasci spessissimo, Barbara, mi fa davvero piacere!)

    RispondiElimina
  3. Amiche (vere)/sorella che dicono?
    In casa mia, fratello e sorella di mio padre se lo sono rifatto: la zia ha uno scivolo con due narici sotto, ma avendolo rifatto tanti anni fa non la ricordo diversamente, lo zio ha fatto un gran bel lavoro. Qualcuno nella persona dei miei nonni hanno sentenziato "per rifarlo così potevi tenertelo come prima". Io invece credo che sia la cosa migliore: l'ha migliorato senza steavolgerlo, è sempre mio zio ma meno nasone.
    Però..però sono sincera e io non so se lo farei. (io ho un naso medio-brutto credo). Per carità, io ho paura anche di farmi le sopracciglia e non riconoscermi più per cui forse non faccio testo.. Ma ho questa faccia da 28 anni e se poi con quella nuova non mi piacessi?
    Insomma..mille parole, zero aiuto.

    RispondiElimina
  4. Un consiglio? Lascia perdere rinoplastica e chirurgo, tu sei bella così perchè hai qualcosa che ti rende particolare e non ti omologa agli altri! E poi, hai visto che stra fighe sono queste nasone qui sopra? Te lo dice una che ha un bel naso ma tutto il resto sarebbe da rifare!

    RispondiElimina
  5. L'hai già visto un intervento in video?
    Anzi no, non guardarlo.

    Se mina seriamente la tua insicurezza vai e fatti spaccare il naso.

    Non ci vedo nulla di male, anzi.

    RispondiElimina
  6. @Arianna Ecco, pure quello, se poi non mi riconosco e divento schizofrenica? O se dico, "Ok, carino, però ora il mento è troppo sporgente / gli zigomi troppo piatti / le orecchie troppo a sventola" e lentamente mi rifaccio tutta?

    @E. 

    @La Zitella Acida Non so se mi mina la sicurezza, intendo, sicuramente sopravvivo pure con questo naso.
    (Ma potrei essere COSÌ carina!)
    Ah, gli interventi li ho visti, e anche il post-operatorio è terribile. Tipo dieci incontri di boxe di fila tra un peso piuma (te) e un peso massimo (il chirurgo).
    Però... Però.

    RispondiElimina
  7. a me piacciono i nasi grossi.
    danno carattere.

    RispondiElimina
  8. Io sono per tenerlo, non credo a chi dice che modificando i piccoli difetti si acquista autostima, al contrario, si interiorizza il concetto (più o meno consapevolmente) che per piacersi bisogna corrispondere ad un certo modello imposto da altri. La Zanardo scrive: "Portarsi in giro la propria faccia oggi è sintomo di coraggio: presuppone centratura di sé, dignità, forza interiore.". Io la vedo così. :)

    RispondiElimina
  9. Sarà che quelli che ho visto io sono andati da macellai e non da chirurghi, però ho visto cose veramente oscene.
    Del tipo: si vede benissimo e da lontanissimo che è un naso rifatto!
    E a quel punto, secondo me, meglio rimanere così come si è.

    Non so.
    Io ti consiglierei di aspettare.
    Ho qualche anno in più di te (27 appena compiuti) e anche io fino a qualche tempo fa mi facevo un sacco di pare assurde sul mio aspetto fisico. Quei maledetti se, li abbiamo tutti, chi più chi meno (io di più, però!;))
    Per carità. Non voglio dire una bugia: ce le ho ancora tutte, le pare.
    Però in modo diverso. Sono un po' più indulgente con me stessa.
    E ora come ora, sarà perché c'è sta moda sui programmi di chirurgia plastica dove ti fanno vedere il prima e il dopo... però -per quanto mi riguarda- finora non ho visto niente che mi convincesse sul serio.

    Io sono dell'idea che bisognerebbe aspettare almeno fino ai 30 anni per fare scelte così drastiche.
    Magari sbaglio, ma secondo me, con l'età, si acquista veramente un po' più di sicurezza, anche sul nostro aspetto fisico.

    RispondiElimina
  10. Cara snob, da nasona a nasona, hai mai letto 'Uno, nessuno e centomila'? O il Cyrano di Bergerac? Io li ho trovati più illuminanti di uno psicologo e certamente più piacevoli di una rinoplastica! Provare per credere!

    RispondiElimina
  11. Io sono convinta di avere un naso bellissimo perchè di fronte è perfetto e di profilo non mi guardo perchè ha una brutta gobbetta, ma non la vedo e vivo felice. Invece un mia amica ha vissuto la storia di Tamara all'incontrario: a 3 anni aveva un nasino piccolino e tenero come i suoi, poi ha fatto l'errore di prendere l'ultima mela e un bambino down (per chi se ne intende in realtà soffriva di una sindrome simile che da anche attacchi violenti, i down non lo sono mai) le spacca una sedia sul naso. Beh la mia bellissima amica è cresciuta con un naso enorme, da strega che sul suo visino non c'entrava nulla. A 18 anni l'ha rifatto e sta benissimo. Io lo rifarei solo in un caso analogo. Se ti rifacessi il tuo poi troveresti un altra cosa che non ti piace.

    RispondiElimina
  12. sinceramente anche io ho sempre pensato di voler fare un operazione al naso. sarebbe solo per dargli una sistematina, perchè ho il naso piccolino e abbastanza fine, ma c'è una piccola gobbetta che di profilo si fa un pò notare, e la odiavo. poi ho esposto ad alta voce questo mio desiderio e chiunque mi sentisse diceva che il mio naso va bene così com'è, anche quella piccola gobbetta è parte del mio viso, cambiare il naso può rivelarsi una tragedia perchè riesce a cambiare molto il volto, e chi dice sia in positivo? quindi ho cambiato assolutamente idea e se posso ti consiglio di cambiare idea anche tu, fa parte di noi, non ti sentiresti un estranea poi allo specchio?
    M.

    RispondiElimina
  13. Io non sono contro la chirurgia plastica, ma penso che bisogni stare attenti. Oltre a trovare un medico affidabile è importante trovarne uno che non ti stravolga, ma che limi solo qua e là il giusto.. altrimenti sai che trauma?

    (vedi Heidi Montag di The Hills che ora sembra una Barbie fatta male)

    RispondiElimina
  14. "...non dovrei più badare a non ridere mentre mi fanno le foto.." Sembro io!

    RispondiElimina
  15. ogni volta che vedo una mia foto ci penso. lo vorrei come quello di jennifer lopez.
    non so, io non mi piaccio mentre rido, di profilo...se trovassi un chirurgo che so di certo mi farà un bel lavoro, lo farei anche domani.

    RispondiElimina
  16. @nerorimmel 

    @Anonimo Grazie, questa frase m'ha fatto pensare. Alla fine, mi piace far la coraggiosa che, nonostante tutto, si porta dietro (o meglio avanti) il suo nasone.

    @lafiammiferaia Sì, in effetti a ventidue anni io ho ancora le fisse che avevo a tredici. Quindi qualche anno di meditazione magari ci sta.

    @Francesca D. Letto tutto, ma visto che spesso la letteratura mi ha ingannato, cerco di non fidati più!

    @Anna Venere Oddio, il bambino down (circa) che mi spacca la sedia addosso me lo sognerò di notte. In effetti, capisco la tua amica e nel suo caso anch'io me lo risarei fatto all'istante.

    @M. Centrato il problema! Infatti, a seguito di tutti i vostri commenti, mi sto rasserenando un po'...

    @Miss Marlboro Ecco, Heidi Montag. Brrrrrrr. È un buon repellente.

    @BlondeAttack Anche tu sorella di naso e di foto orribili?

    @Pamela Eh, e non puoi avere mai la sicurezza totale che non ti venga peggiore di prima. Ho visto certa gente con certi nasi rifatti... Brrrrr.

    RispondiElimina
  17. Cavolo non sai quanto ti posso capire! naso con la gobba e il perenne complesso del profilo! anch'io come te passo il tempo a googlare nomi come quelli che hai fatto tu o a informarmi sulla rinoplastica. Il più bravo sul campo (almeno per Milano) sembra essere il professor Klinger! se vuoi possiamo andare insieme a combattere il nostro "problema" ahaha

    RispondiElimina
  18. Una mia amica se l'è rifatto, il naso. Ha ottenuto un nasino carino, piccolo il giusto, dritto il giusto. Il problema è che son passati 8 mesi e ancora quando la vedo penso che non è più lei. Il naso sta in mezzo alla faccia, è una parte troppo caratterizzante per essere cambiata. A mio avviso, ovvio.
    Piku

    RispondiElimina
  19. Io mi rifarei il naso che non è indecente ma nemmeno soddisfacente, anni di occhiali me lo hanno peggiorato, le dita dei piedi per correggere un difetto genetico, ma ho paura di non riconoscermi più. Ho paura che poi mi mancheranno.
    Poi fa un male dell'accidenti, diciamocelo.
    No no Snob lassa sta'. E comunque non sembra tu abbia un brutto naso da quel che si intravede nelle foto (sempre sapientemente scattate).

    RispondiElimina
  20. Ora tu vai sul mio profilo Facebook e ti guardi tutte le miei foto e capisci che il tuo naso va benissimo così. Nasone dove!?

    RispondiElimina
  21. Non ho letto tutti i commenti, ma il post si...
    ti dirò, la mia ex ragazza aveva il naso molto simile alla tua descrizione, non era un bel naso, ma lei nell'insieme era molto bella, aveva fascino ed era irresistibile. Una volta, in piena fase di corteggiamento lei mi chiese cosa ne pensassi di lei e io le dissi, testuali parole "sei un insieme di difetti ben armonizzati tra di loro"! io ritengo ancora che sia la cosa più bella da poter dire, ma a lei ho dovuto spiegarla...è ovvio che chiunque abbia dei difetti, ma il miracolo avviene quando la persona che hai davanti non li vedrà più come tali, in quanto anche loro concorrono a far si che tu sia una persona perfetta così! Io con lei non mi ci sarei messo se non avesse avuto quel naso!
    Ecco, spero tu riesca a trovare qualcuno che ti veda così, e arriverà!
    A.

    RispondiElimina
  22. A me un amico ha detto "ho capito che le ragazze col naso perfetto non mi piacciono" e ogni volta che penso di rifarmi il naso, immagino lui che vive tra le dee nordiche e pensa al mio profilo storto. Son soddisfazioni.

    RispondiElimina
  23. In preda al solito blocco dello scrittore, stavo facendo un giro su internet cercando storie di gente col naso grosso, lungo, grande, storto. Gente che non accetta il proprio naso, come me. E così adesso commento, a tre anni dal tuo post. Il mio é dritto e lunghissimo. Alla fine del naso ho due narici anch'esse lunghissime. (Il naso celebre che mi somiglia di più probabilmente é quello della Streisand, solo che il mio é dritto).
    Capisco benissimo i monologhi allo specchio. Le foto vabbé, per fortuna esistono i filtri che ti desaturano e sbiadiscono quel che vuoi. Foto ufficiali? No grazie.
    Ci sto pensando, e da anni, a un intervento. Anche io vorrei una cosa delicata, soltanto limare la punta, accorciarla, ridurre le narici.
    A quasi 34 anni, tutti mi hanno sempre detto che il mio naso é perfetto così com'é e che ha carattere (anche: hai un naso aristocratico. hai un naso importante). Di solito quelli che lo dicono hanno un naso normale, piccolo, bello. Conto di farlo, l'intervento, anche se non so quando. Mi piace l'idea di farlo quando non sono più giovane. Vorrei avere una faccia che mi piace specialmente mentre invecchio.

    Ms Shellac

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...