Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Ashamed

Ashamed

Sapete che ho questo brutto vizio di ask.fm.
Stasera ero a cena alle Logge con la Ste e Eleonora, e mi è arrivata una delle solite domande senza punto interrogativo.
L'ho cancellata subito perché non volevo più vederla, diceva qualcosa così.

Sono stata a letto con quello di Milano con cui sei andata l'anno scorso. Ancora ride di te, delle tue frasi poetiche e della tua dichiarazione d'amore su Twitter.
Ho provato una pena indescrivibile. Ho provato schifo, disgusto, vergogna. Mi sono sentita piccola, stupida, patetica, disgustosa, ridicola. Mi sono sentita come non mi facevano sentire da tanto tempo, mi sono sentita come mi ero scordata di potermi sentire. Volevo non essere me stessa: volevo essere altra, volevo uscire dal mio corpo e reincarnarmi in altro, in qualcuno di forte e crudele al lato della persona forte e crudele che ha scritto queste parole, e insieme a lei ridere di me, di quello che ero, di tutto lo schifo che facevo.
Poi mi sono chiesta: possibile? Possibile che riescano a farti vergognare anche di questo? Farti vergognare di aver amato, stimato, voluto tutto il meglio per una persona?

Umanità quanto mi fai schifo.

Heaven knows we need never be ashamed of our tears, for they are rain upon the blinding dust of earth, overlying our hard hearts.

38 commenti:

  1. "Pain is not ashamed to repeat itself", diceva coso.

    RispondiElimina
  2. Ma che si fottano snob. L'amore è un sentimento nobile e se qualcuno ne ride è perché il suo livello di ignobile stupidità non gli permette di capire con cosa ha a che fare. Lasciali perdere non son degni delle tue attenzioni.
    Piku.

    RispondiElimina
  3. A me, parlando di umanità, più che far schifo l'insieme degli individui, fa schifo quell'accezione latina di humanitas che è andata persa o che, forse, non è mai esistita.
    Penso che la giornata appena passata sia stata, per te, abbastanza negativa. Io ho imparato a fregarmene ma non nascondo che mi capita, qualche volta, di soffermarmi a pensare alla volubilità degli esseri umani, al menefreghismo con cui sono capaci di ferire i loro simili; poi realizzo di essere un loro simile e in quel momento inquadro le mie potenzialità che sono del tutto identiche alle loro. Fallo anche tu, impara a fregartene e ad attaccare con le stesse armi.

    RispondiElimina
  4. Passata l'incazzatura e la tristezza rifletti sui contenuti che condividi.
    Forse sono troppo personali e vanno a nutrire 'il pubblico' di dettagli che a suo piacimento puó utilizzare per ferirti.

    Una cosa che ho imparato a mie spese é che se crei la situazione in cui é facile il massacro significa che non ti sei tutelata a sufficienza.


    Poi ok, la gente fa schifo, lui,lei ma questo giá si sapeva.




    Eveline

    RispondiElimina
  5. Carino andare a letto con uno che ti parla di quelle con cui è stato un anno prima. Dev'essere stata una conversazione molto interessante, immagino.
    Tu hai voluto vedere il meglio in lui, non puoi e non devi vergognarti di questo perché non ci sì può vergognare di essere innamorati. Evidentemente il meglio non c'era, loro due si sono trovati e tu non hai perso proprio niente.

    RispondiElimina
  6. Certo che pure lei attention whore a doverti scrivere su ask.fm dài
    ma quanti anni ha 12 ?
    poi se vuoi facciamo come s'è fatto a bologna
    ask.fm is the new "annamoje a menà" ***frase sarcastica specifico,non si sa mai mi dimentico troppo spesso che la gente è stupida e prende tutto sul serio***

    RispondiElimina
  7. Chi garantisce a questa persona che tra poco non sarà lei a essere derisa da questo ragazzo e dalla sua nuova fiamma di turno? Capiterà a breve, lo sa anche lei e voleva solo assicurarsi di non essere l'unica a soffrire, così ha pensato bene di rifarsi su di te.

    RispondiElimina
  8. Che stronzi, senza se e senza ma. Solidarietà, è capitato a tutte, prima o poi.

    RispondiElimina
  9. Sai cosa? La gente fa schifo davvero. Tu ti spogli, ti metti a nudo, regali anche le tue debolezze e la gente cosa fa? Non le protegge e non ne fa tesoro, come dovrebbe essere, ma le usa contro di te per mascherare le proprie, di debolezze.
    Non sei tu da compatire, lo sai, la tua parte razionale lo sa. Gli unici veri poveri qui sono loro, incapaci di guardare al di là della loro piccolissima e ininfluente esistenza.

    RispondiElimina
  10. continua a pensare e volere il meglio per quei due... evidentemente devono fermarsi qui a questa loro comunione di merda cerebrale.
    e fatti na risata, ché sei tutto tranne che penosa.

    RispondiElimina
  11. Snob, tra le due non sei tu quella piccola, ridicola e disgustosa. Non sei tu quella che si sente in dovere di ferire qualcuno, per cosa poi? Dai, lo so che razionalmente lo sai anche tu. Non so se una Snob possa accettare un abbraccio virtuale, ma io te ne mando uno comunque.

    RispondiElimina
  12. Ridicola deve sentirsi colei che non ha avuto le palle di dirti le cose in faccia, non tu.

    RispondiElimina
  13. Non devi neppure considerare questo cretino che si sente forte calpestando fragilità altrui.
    Vali molto di più
    Vali tanto

    Cate

    RispondiElimina
  14. Snob mi sento vicina a te come non mi sono mai sentita vicina a nessun altro in tutta la mia vita, perché so perfettamente - in ogni minimo dettaglio- come ti sei sentita leggendo quelle parole.
    "Mi sono sentita piccola, stupida, patetica, disgustosa, ridicola."
    ma la verità è che quello piccolo, stupido, patetico, disgustoso, ridicolo è lui.
    Devi avere il cervello di un'ameba per non sentirti speciale e lusingato per le attenzioni e le parole che gli hai dedicato.
    Prova pena per lui, povero piccolo omuncolo da 4 soldi, perché se ride di te durante un coito chissà quanta paura gli fa verdere in faccia la realtà, vedere la nullità che porta il suo volto.

    Snob tu sei una bellissima anima, non vergognarti mai di questo.

    RispondiElimina
  15. Sì sono sensazioni disgustose. da staccarsi dal corpo e finire nel buio del nulla. ma non si può e ogni volta che mi capitano cose analoghe come questa da te raccontata, non posso che ricordarmi le parole di mia nonna "valentì bisogna avere il cuore duro ma non dimenticarti di essere sempre te stessa, lì nessuno potrà prendersi gioco di te (anche quando cercheranno di farlo, aggiungo io)"
    che la dea Kālī sia con te.

    RispondiElimina
  16. Ciao snob. Credo che ci voglia coraggio a scrivere un post di questo tipo. Tutto il mio rispetto per questo, e il mio affetto, e la mia comprensione. Beh, lo sai pure tu di essere " surrouded by idiots" no? E a volte fa male. Penso a l cervello piccolo piccolo di questa gallina, al suo compiacimento nello scriverti su ask in quel modo... Qui da me, in sicilia, questo si chiama " malochiffare" . Pessima. Ma non merita molte altre considerazioni, né parole. E per te, abbracci , di quelli veri.
    Francesca

    RispondiElimina
  17. A parte aggiungere un po' di affetto ad libitum anch'io,che, tanto, male non può fare, penso che questa sia soltanto una cattiveria inventata, lasciata là per autistica antipatia nei tuoi confronti. Se fosse vero, ci sarebbe da riflettere sulla devastante vacuità di due che come spasso postcoitale ridono 'delle tue frasi poetiche'. Anche se davvero c'è gente che va incontro alla morte così: con una ridarella perpetua che non vuol dir nulla, fra piccole malignita`, piccole cosette. Che claustrofobia. E senza poesia per alleggerire il peso di tutto. Vabbé che tu preferisci la prosa.

    RispondiElimina
  18. Quella donna mi fa più schifo dell'uomo di Milano.

    RispondiElimina
  19. Secondo me teme il paragone con te, non è forte, è solo tanto stupida.

    Carmela

    RispondiElimina
  20. Ma questa tizia intanto che vuole? C'è, neanche ti conosce e si sente in diritto di venirti a insultare e sminuire? Una persona del genere è così penosa che probabilmente se la cagano di pezza soltanto in questo modo, quando si infila a forza nelle vite altrui...
    So che quando la gente ride delle tue debolezze è orribile (anche io l'ho affrontato spesso), ma alla fine col senno di poi ti sale proprio il disgusto per questa gente e ti chiedi come hai fatto a farti mettere sotto da individui così infimi, e ritrovi la forza nella consapevolezza che tu sei senz'altro meglio, e che a lungo andare conta di più la forza d'animo che hai tirato fuori per reagire, piuttosto che il loro scherno.

    RispondiElimina
  21. Non hai pensato ad un troll? Trovo difficile che una venga su ask fm a scriverti una cosa del genere e che lui , conoscendolo, parli di te soprattutto ne rida.

    Io ho pensato subito ad un troll e sottoscrivo quello che ri ha scritto Eveline.
    Devi imparare a non convidere determinate cose.



    Ciao .


    L

    RispondiElimina
  22. Ciao

    Sarà la seconda volta che commento il blog (l'unico altro commento era in difesa della Bocconi in un post sulle scelte universitarie) ma stavolta non posso farne a meno.

    Certi comportamenti non sono accettabili (intendo quello del simpatico troll su ask).
    Tieni duro: anche io avrei sentito il vuoto dentro e vergogna profonda, ma quelli che ispirano pena in questa situazione sono gli altri.
    Il mondo è pieno di miliardi di persone che meritano la tua e nostra attenzione ben più di ragazzi volubili e immaturi, donne che importunano altre donne sulla loro vita sentimentale, idioti che non sanno prendere le loro scelte come si deve e trascinano nella loro pochezza gli altri.

    Pian piano si diventa sempre più indifferenti ;) e intanto non hai dato soddisfazione al troll, va bene cosi!!

    Martina

    RispondiElimina
  23. Snob fossi in te scriverei un bel post IN CUI (pronome relativo preferito da blondvoldemort) rievochi le peggiori cose perpetrate da costui. Pensiamo poi quanto è limitata la sciacquetta che adesso lui si sbatte. Secondo me ha l'età dei miei ex alunni di ripetizioni. Se fosse finita sotto la mia tutela, sai quante legnate le avrei dato, anche solo per il fatto di essere così scemapagliaccia?

    RispondiElimina
  24. Incidenti di percorso che potrebbero far pensare che non tutti sono degni di entrare nelle nostre vite (direttamente o indirettamente).

    Ma tanto ormai ciò che è fatto è fatto: conta solo quello che cerchiamo di essere da ora in poi...

    RispondiElimina
  25. Ask è la patria dei troll e di quelle persone che per liberarsi dal loro veleno lo sputano sugli altri, magari approfittando delle loro debolezze.
    Quindi non mi stupirei se quel messaggio fosse una stratosferica balla, ma il punto non è questo... alcune persone che ci sono state accanto in una parte della nostra vita, e che credevamo di averle lasciate indietro per cominciare un nuovo capitolo, sono ancora in grado di farci tremare e di ferirci.
    Fa quasi rabbia il fatto che abbiano ancora il potere di farci sentire un tuffo al cuore nel ricordarle, però non c'è vergogna nell'aver amato.
    Ci vuole molto più coraggio nel donarsi completamente, mostrando anche i propri difetti, che nel nascondersi dietro ad una maschera.
    Snob continua ad essere te stessa e vanne fiera delle tue cicatrici. Almeno tu puoi permetterti ti camminare a testa alta.

    Supponendo anche per un momento che quel post su Ask sia vero, beh... c'è solo da compatirla una ragazza che si riduce a questo, andiamo che misera vita può avere una che va a letto con una persona solo per farti un dispetto?
    Sentiti lusingata in un certo senso perché se quel ragazzo dopo una scopata (non si può chiamare con altri termini) con un altra, parla di te può solo significare che vive nel passato e non ha niente altro di meglio nella sua vita.

    E in quanto a sesso, non sono poi così bravi se il loro primo pensiero sei tu ;)

    Tirati su di morale al più presto!

    Vivienne

    RispondiElimina
  26. Tanta solidarietà e comprensione Snob, ma dammi retta: fattici una risata co' sta poracciata. Pensa a quanto possono essere trishtoni che dopo una scopata non avevano di meglio da dire o fare. Serpe lei, orrendo lui.
    Un abbraccio,
    Ro (marchijiana come te)

    RispondiElimina
  27. Massima solidarietà a te. E un abisso di incomprensione per un comportamento che mi provoca uno stupore pari solo al disgusto.

    RispondiElimina
  28. M'han fatto rompere l'herpes sul labbro.
    Poracci

    RispondiElimina
  29. Te l'avranno già scritto, ma dai, lo sai che non è vero! Se fosse vero che bisogno avrebbe lei di venirtelo a scrivere, se fosse vero si sarebbe lì per lì fatta una risata e poi avrebbe pensato:"beh poverina, speriamo che non ridà di me con la prossima!" Invece probabilmente non è andata così, se ha bisogno di attaccarti è perché si sente minacciata, e magari lui le ha raccontato tutto con una risatina ma facendole capire che magari di te gli fregava e di lei invece non si ricorderà nemmeno il nome.

    Le persone dicono cose cattive perché stanno peggio di noi, ricordalo, e non lo dico per giustificarle ma per farti capire che non c'è motivo di credere che siamo vere!

    Forza la vergogna è un sentimento infame, perché la proviamo tutti ma dovremmo provarla solo quando facciamo qualcosa di male agli altri!

    RispondiElimina
  30. L'unica a dover essere ashamed è la poraccia che ti ha scritto quelle cose. E l'unica a ridere dovresti essere tu, di loro. Go on!

    Mychelle

    RispondiElimina
  31. non capisco perché ti vergogni.

    lo sfigato che ha riso di te dovrebbe accendere un cero a qualche santo per la grazia di aver ricevuto amore.
    e la scemella che t'ha scritto quelle quattro righe, si vede proprio che non ha un tubo di meglio da fare che parlare di te. c'è solo da compatirla per la povertà di una vita passata a fare taglia e cuci sulle vite degli altri.

    su la testa che sei bella ^^

    monica


    RispondiElimina
  32. mi è capitato .... stesse tue sensazioni di vergogna e schifo ma poi passa . Ci vuole tempo ma ho imparato , forse, a tutelarmi un po' di più . Scelgo meglio chi mi merita e chi decido di amare . Sei fortissima e ce la farai! Ciao cara.

    RispondiElimina
  33. Tutte le lettere d'amore sono
    ridicole.
    Non sarebbero lettere d'amore se non fossero
    ridicole.

    Anch'io ho scritto ai miei tempi lettere d'amore,
    come le altre,
    ridicole.

    Le lettere d'amore, se c'è l'amore,
    devono essere
    ridicole.

    Ma dopotutto
    solo coloro che non hanno mai scritto
    lettere d'amore
    sono
    ridicoli.

    Magari fosse ancora il tempo in cui scrivevo
    senza accorgermene
    lettere d'amore
    ridicole.

    La verità è che oggi
    sono i miei ricordi
    di quelle lettere
    a essere ridicoli.

    (Tutte le parole sdrucciole,
    come tutti i sentimenti sdruccioli,
    sono naturalmente
    ridicole).

    ......
    apprezzerai, immagino, Pessoa.

    Sicuramente sei stata ridicola, ci scommetto, e probabilmente anche piccola (imparerai nel tempo a distinguere un bluff, si spera) e sicuramente ti ricapiterà.
    Detto ciò, non mi sembra tutta questa gran tragedia - hai fatto male a cancellare, bastava rispondere "Ah si? E a me?", pure se non lo pensavi.

    Ti dico una cosa su cui pensare nei momenti oziosi: La coca-cola spende miliardi in pubblicità, e, in fondo, è perlopiù fatta di acqua e zucchero, che è quello che si da ai bambini appena nati per calmarli se piangono e non riescono a smettere: dovrebbe piacere a tutti. Per sua natura e per lo sforzo che ci mette.
    Ma non è così.

    Tu non sei di acqua e zucchero, non sei fatta per natura per piacere, e non fai sforzi da miliardi per piacere: perché mai dovresti piacere proprio a tutti? Se non ci riesce la coca-cola...

    Mettiti tranquilla :P

    (spin)

    RispondiElimina
  34. Il peggio sfigato è lui, che ride di te. No, perché sicuramente questo personaggio sta messo meglio, dal momento che passa il suo tempo a umiliare con nuove scopamiche le persone con le quali è stato a letto. Umanità, come sei piccola e provinciale.

    RispondiElimina
  35. tristezza infinita...ma io credo nel karma, anche perchè uno che ha fatto una cosa simile con me poi ha rischiato di morire in un incidente in macchina e si è reso conto che la vita è troppo breve per fare gli stronzi a destra e a manca. e scusate il fatalismo

    RispondiElimina
  36. Peccato che non hai staccato la domanda dalla tua riflessione successiva. Hai fatto travisare le cose e fatto credere che era la tizia a sentirsi una merda. Ho dovuto rileggere -mentre rileggevo i commenti- per capire. Una aspirante scrittrice è di questo che si dovrebbe preoccupare. Spesso il lettore è distratto e la prima lettura è quella che conta. Buon lavoro snob.

    RispondiElimina
  37. P.S: sono sicura che tu hai altrettanti motivi per ridere di lui. È sempre così. Alla fine si è sempre pari.

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...