Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Dune - David Lynch

Dune - David Lynch

Qualche tempo fa ho letto - letto, cosa che orma capita rarissimamente: non ne ho più il tempo, e non sapete quanto questo mi disturbi - dicevo, qualche tempo fa ho letto In Acque Profonde di David Lynch. È un libro brevissimo, che parla del rapporto di Lynch con le tecniche di meditazione trascendentale e come queste abbiano o non abbiano influito sui suoi film. Ci sono tantissimi riferimenti ai suoi film: il problema è che non avendo visto nulla a parte Twin Peaks non è che capissi esattamente di cosa stesse parlando. 
Tipo, ad un certo punto definisce Dune il suo più grande flop. Visto che è un film di fantascienza ed io faccio parte di quella minuscola percentuale di esseri umani di sesso femminile ad avere un'evidente e drammatica passione per la fantascienza me lo sono scaricato. 
(Parliamo un secondo di questa cosa della fantascienza: perché alle donne non piace la fantascienza? Io non ho mai trovato una ragazza disposta a rivedersi con me, che ne so: Bladerunner, o Alien, o anche solo Star Wars. Magari non manifestano pubblicamente il loro disprezzo per la fantascienza - soprattutto, mai di fronte ad uomini papabili appassionati di fantascienza - e tu pensi: ma che bella persona! Le piace Star Wars! e poi scopri che non è vero. Che omettono. Che mentono. Uomini, non fidatevi: hanno imparato le basi della cultura sci-fi soltanto per prendervi nella loro trappola. Siate attenti.)
Comunque, me lo sono scaricato, e visto, e sarà per colpa delle figure messianiche/cristologiche piazzate in universi sconosciuti che tanto mi affascinano ma mi è piaciuto. Ho segnato l'intera saga di Herbert nella lista dei libri da leggere, ma dubito fortemente ci riuscirò a breve - forse, forse a Natale.

15 commenti:

  1. Il film è bellissimo, già per Sting nei panni di Feyd-Rautha val la pena di guardarlo. Per me la saga di Dune è tra le più riuscite nel mondo della letteratura fantascientifica, sia per la sua complessità che per la sua autoconsistenza. Quest'ultima caratteristica, purtroppo, non è tenuta nella giusta considerazione da tutti gli autori di genere, con risultati spesso deludenti. Per quel che riguarda il ciclo di romanzi, ti consiglio assolutamente il primo, da cui è tratto il film, mentre sugli altri ho qualche perplessità in più: la storia si avvolge sempre più sulle tematiche della telepatia e del messianismo, in modo a tratti un po' pesante. Questa è la mia opinione, naturalmente: restano comunque romanzi assolutamente godibili. Sono affranto a leggere che le donne odiano la fantascienza e fingono per bassi scopi riproduttivi, spero che tu non sia la sola eccezione in questo senso. Attendo di vedere tue foto con l'iride che vira verso l'azzurro, un bacio (senza disperdere umidità, mi raccomando), A.

    RispondiElimina
  2. Ed ecco che la Snob mi fa diventare curiosa di leggere romanzi di fantascienza: mi suggeriresti un titolo, per iniziare?
    zoe

    RispondiElimina
  3. Mulholland Drive ti piacerebbe, secondo me

    RispondiElimina
  4. Io potrei doppiare tutti i film di Star Wars, tutti i personaggi.
    Anche i soldati delle Truppe Imperiali che muoiono subito.
    Anche Zio Owen e Zia Beru.
    Lo sai.

    Dune, però, mi manca.

    RispondiElimina
  5. Non l'ho mai capito nemmeno io: fantasy sì (tante), fantascienza pochissime. Mah? sembra un fenomeno da stereotipo anni '70, tipo fantasy-creatività, fantascienza-fredda "scienza" bleah roba da maschi. Non ha senso.
    Comunque ho trovato la miniserie del 2000 assai migliore, in parte per l'evoluzione degli effetti speciali (che in questo genere non sono proprio secondari), in parte banalmente perchè avendo più tempo a disposizione copre meglio il materiale del primo libro (che sì è il migliore della serie).
    Per chi vuole iniziare a leggere fantascienza, oltre a Dune stesso: leggete qualsiasi cosa di Asimov se volete partire da temi classici, qualsiasi cosa di Simmons per temi più moderni.
    Stima alla Snob per essere una delle eccezioni.

    RispondiElimina
  6. Gran film, per quanto piagato da problemi di produzione evidenti. E gran libro, almeno il primo.

    RispondiElimina
  7. Star Wars lo rivedo io con te. Io io io!!! il mio verso preferito è quello dei Jawa... "Ucciniiiiiii"... lo faccio sempre e il mio ragazzo muore dal ridere :D

    Ad ogni modo, preferisco il fantasy ma alcune cose di fantascienza le apprezzo, però Dune mai visto/letto: provvederò!

    se organizzi una maratona star wars conta un +1 <3

    A*

    RispondiElimina
  8. Io ho visto qualche film di Lynch ma mi lascia sempre perplessa, anche se tipo in Mullholland Drive ci sono dei pezzi meravigliosi.
    Per quanto riguarda la fantascienza a me è capitato di trovare un sacco di spalle appassionate come me di fantascienza, pronte a sguainare le spade laser. E devo dire che Blade Runner è tra i miei film preferiti, anche se forse il libro è anche meglio!

    RispondiElimina
  9. Anch'io faccio parte di quella esigua percentuale di donne a cui piace la fantascienza. Ed è vero siamo pochissime. Sono cresciuta guardando Star Trek e adoro i libri di Asimov, cosa che molti trovano strana.

    RispondiElimina
  10. Guardati Velluto Blue e se non l'hai ancora fatto Fuoco Cammina con me.
    E poi Strade Perdure, Mullholland Drive, personalmente, è quello che mi è piaciuto meno.
    Dune è carino ma ci sono film di fantascienza molto più interessanti a mio parere.


    Per una serie di strane associazioni mi è venuto in mente Brazil di Terry Gilliam, guardalo se ti capita.

    RispondiElimina
  11. Dune. Uno dei miei primi amori. Mi ci portò il babbo al cinema <3

    RispondiElimina
  12. sinceramente anche io da ragazzina leggevo asimov, e bradbury e heinlein e dick - e non ci trovavo nulla di strano...
    Fuoco cammina con me non m'era piaciuto (non tutti i gusti sono alla menta, si sa) - dupallico, comunque non è fantascienza, ma capisco che twin peaks (molto bello) non possa non venire in mente mentre si guarda l'agente cooper che gioca nella sabbia di un'altro pianeta ;P.

    ma Dollhouse... qualcuna l'ha mai guardato?
    (spin)


    RispondiElimina
  13. Blade Runner, fantastico! Per non parlare di Alien, il personaggio Ellen Ripley, il design di Giger. Strange Days è stato a lungo uno dei miei film preferiti.
    Ho pure visto l'ultimo Star Trek e no, non solo per via di Cumberbatch. (Ma per fortuna che c'era Cumberbatch, che il film era pessimo.)
    Dune non so, non mi ha mai preso, come tutto Lynch d'altronde, ma come detto più in alto, dello stesso genere potrebbe piacerti forse Brazil.
    Non avevo mai notato questa avversione femminile per i film di fantascienza e, fino alla lettura del tuo post, non pensavo di essere un eccezione.

    RispondiElimina
  14. Nemmeno io ho mai notato una particolare distinzione di sesso tra gli amanti della fantascienza!

    Di Dune non ho mai visto il film perché non ho mai trovato nessuno, prima di te Snob in questo post, che ne parlasse bene; consiglio però anch'io tantissimo la lettura del primo volume della saga, che progredendo si avvolge un po' troppo su se stessa ma che nella prima puntata, ecco, spacca :D

    Per chi come Zoe non ama il genere e chiede consigli, forse per iniziare è meglio un film rispetto a un libro, a mio avviso. In caso consiglierei Blade Runner, o Star Wars per andare un po' più sulla cazzata divertente, anche se mi sembra impossibile che chiunque abbia dai 15 agli 80 anni su questa terra non l'abbia mai visto...
    In caso si voglia iniziare dai libri invece io consiglio assolutamente ASIMOV, sopra chiunque altro: magari non i romanzi della Fondazione, che possono spaventare un po' per la loro mole e la loro lentezza, ma i racconti, ah i racconti!! I miei preferiti sono quelli sui robot (quelli a cui si sono ispirati per il film con Will Smith per dire), perché sono veloci e ironici e hanno una perfezione dentro che mi dà la stessa sensazione di quando facevo algebra al liceo e godevo nel farmi tornare tutti i conti. Comunque anche gli altri racconti di Asimov sono un capolavoro della letteratura fantascientifica, e qui cito "Notturno" (il racconto, non il romanzo che lo amplia) perché mi piace vincere facile.

    RispondiElimina
  15. Aggiungo il mio "IO! IO! IO!"
    Non c'è niente al mondo che mi emozioni quanto la colonna sonora di Star Wars e me lo rivedo tutto minimo ogni Natale. Alien non ne parliamo.
    Sono superfan anche di videogiochi fantascientifici, mentre invece non sono espertissima di fantascienza letteraria quindi approfitterò dei consigli :)

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...