Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Apocalypse Girls

Apocalypse Girls

L'altro giorno Coso - che come avrete intuito è una persona piena di gioia, ottimismo, voglia di vivere, allegria, amore verso il prossimo, speranza, fede e tutte quelle altre belle cose che io da sempre cerco in un uomo - stava analizzando le varie possibilità di FINE DEL MONDO COME LO CONOSCIAMO OGGI nel tentativo di convincermi della completa inutilità di voler dare un nome alla nostra relazione o anche soltanto del volersi dare regole interne tipo non è che mi trombi e poi non ti fai sentire per sette giorni perché tanto lurki il mio blog e sai che circa sto bene
Attacco alieno, asteroidi, terza guerra mondiale - atomica, naturalmente - terremoto con conseguente scoppio di tutti i reattori nucleari con conseguente fallout radioattivo con conseguente inverno nucleare, blah blah blah. Non ha cacciato fuori gli zombie, ma semplicemente perché non è un tipo da zombie. Altrimenti gli zombie ci sarebbero stati veramente bene.

Insomma, roba così.

"Come posso assicurarti che questa non è l'ultima volta che ci vediamo se non posso neanche assicurarti che domani sarò vivo?"
Ammetterete che ci sa fare. È un professionista. Come conta certe cazzate lui nessuno mai.

Il problema è che, credo, il 90 - diciamo anche 98 - dicevo, il 98% delle donne a cui tiri fuori una cosa del genere, ovvero LA FINE DEL MONDO CONOSCIUTO, reagisce in due maniere: o si impanica anche peggio - le ansiose - o ti manda affanculo - le pragmatiche
Lui facendo 'sti discorsi non so quale reazione volesse suscitare, ma sicuramente non la terza.

Perché ci sono le ansiose, e le pragmatiche, e poi ci sono quelle come me.
Quelle che alla parola apocalisse non possono trattenere un "Oh, ma non sarebbe meraviglioso?".

Io amo l'idea dell'Apocalisse. Sarà stato l'eccesso di opere di fiction fantascientifiche, non so. Ma credo che in un mondo post-apocalittico me la caverei alla grande. Alla grande proprio. 
So maneggiare pistole e fucili, so correre veloce, montare una tenda e accendere un fuoco. So anche tirate con arco e frecce. Sarei perfetta per l'apocalisse. Me la caverei molto meglio in un mondo post-apocalittico che in questo mondo qua, fatto di microtensioni, di parole dette non dette, di tanta umanità che mi sta tanto sul cazzo. Questo mondo qua, dove non si viene mai alle mani, questo mondo qua non so gestirlo e mi riempie di adrenalina e mi fa battere male il cuore, mi impedisce di sfogarmi, mi frustra, lo odio.
Quell'altro mondo, il mondo post-apocalittico, sì che quello fa per me.

Motivo per cui in questo week-end privo di spunti mi sono messa a fare una lista delle mie Apocalypse Girls preferite. Naturalmente in ordine casuale e non d'amore.

#1 MAX GUEVARA


Se non sapete chi è Max Guevara non siete degni lettori di questo blog.
Dark Angel è stato probabilmente il più bel telefilm distopico di sempre. Una parte di me ha ancora intenzione di rapire James Cameron mentre esce di casa per poi obbligarlo a girare la terza serie di Dark Angel. Comunque, lasciatemi riassumere. Abbiamo: soldati geneticamente modificati da organizzazioni - governative? non governative? non ricordo o non l'ho capito - inverno nucleare, un intellettuale militante ricco come non mai che fa il giornalista d'assalto hackerando le reti televisive - che poi è Dinozzo di NCIS - l'organizzazione governativa/nongovernativa che poi evolve in una specie di setta massonica dedita all'eugenetica e al perfezionamento della razza, soldatessa geneticamente modificata - che poi è Jessica Alba - che fa la ladra nel tempo libero, la fattorina in bicicletta come lavoro pur girando con una Kawasaki Ninja nera, aiuta Dinozzo ogni terzo venerdì del mese e si innamora di lui ma non può trombarselo perché lui è stato reso mortalmente allergico a lei dalla suddetta organizzazione governativa/nongovernativa.
(A me questi telefilm dove i due protagonisti vorrebbero tanto finire a letto ma non ci finiscono mai mi piacciono TANTO. Ho smesso di vedere sia Bones che Castle dopo che i protagonisti hanno trombato, per farvi capire.)
Non avete capito un cazzo? Non dovevate. Era un linguaggio in codice solo per gli altri fan di Dark Angel. Se non avete capito andatevelo a vedere e poi tornate qua.

(Non so se notate quanto si percepiscono i primissimi anni 2000 nelle scelte della costumista. Brrr.)

#2 ELLEN RIPLEY


Dai, qualcosa di un po' più mainstream.
Qui la stima non so se vada più a Ellen Ripley che combatte xenomorfi anche da clonata, o a Sigourney Weaver, che si porta avanti un personaggione del genere per circa vent'anni. Andateci voi in giro vent'anni a fare Ellen Ripley, eh. Mica cazzate. Cioè, per cosa altro ricordiamo Sigourney Weaver? Ecco, massimo massimo Ghostbuster. E poi a James Cameron ha fatto pena perché bene o male è stato lui a dare il via alla fila di sequel quindi le ha dato una parte su Avatar - JAMES! non scorderemo MAI che hai scelto di abbandonare Dark Angel per andare a fare AVATAR! Maledetto sia tu e il tuo Balla coi Lupi in versione sci-fi! Ne avevamo bisogno? BASTAVA FERNGULLY! - scusate, stavo dicendo, quindi James le ha dato la parte della vecchia scienziata su Avatar.
Insomma, voi pensate sia facile invecchiare facendo Ellen Ripley?
No, non credo proprio.
Comunque, come possiamo non amare una che riesce a sembrare figa anche con una tuta da macchinista, che gira con un lanciafiamme e che ama i gatti? Insomma, daje, non c'è storia.
Inoltre è probabilmente la donna più effortlessy sexy del mondo. Insomma, Sandra Bullock ha passato tutto Gravity a cercare di essere figa in canotta e slip di cotone - FAIL! - Sigourney Weaver ce la fa in soli due minuti di film - WIN!

Consigli per gli acquisti a tutti quelli che hanno carenza d'affetto: che ne dite di un peluche di facehugger?

#3 KATNISS EVERDEEN


Anche nel magico regno del Fantasy/Crossover Hunger Games batte diversi record di scritturadimmerda. Non sta nella Top Ten dei libri peggio scritti che io abbia mai letto soltanto perché ho avuto la sfortuna di leggere anche Paolo Giordano e la Avallone nonché i tardi rigurgiti letterari di Melissa P., quindi insomma, ho lo stomaco forte.
Nonostante ciò adoro profondamente gli Hunger Games. Mi sono letta i libri - due volte - ho visto i film - innumerevoli volte - quando Coso mi ha fatto vedere il Colosseo gli ho detto MA È QUI CHE FACEVANO GLI HUNGER GAMES e lui non l'ha capita - vabbé - di base mi sono fatta i capelli verdi perché mi sento una di Capitol City e cerco di essere prestante fisicamente perché mi sento un Career Tribute - aiutatela! - e NON! VEDO! L'ORA! esca il terzo film. Fortunatamente ci sono nuove info sul sito di Capitol City.
(MARKETING! TRANSMEDIALE! YEAH! Scusate, hanno fatto anche il sito di Capitol Couture: PARLIAMONE!)
Comunque, Katniss Everdeen: lievemente sociopatica, tomboy, fantastica con arco e frecce, grande nemica - almeno nei libri - della ceretta. Così fortunella da avere Peeta che le va dietro e da diventare simbolo di ribellione per un'intera nazione.
Ricordatevi gente: THE ODDS ARE NEVER IN OUR FAVOR.

Poi, come non possiamo voler bene a Jennifer Lawrence? È una che è andata in televisione a parlare della sua collezione di butt plug, che diavolo: date un biscotto a quella ragazza!

Sicuramente ho scordato qualche Apocalypse Girl - diciamo che questa lista è stata fatta un po' a sentimento. Dai, fatemi divertire con la vostra Top Three.

16 commenti:

  1. good grammar is sexy ma leggo un "a fatto" senza h? non SNOBBIAMO le acca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazzi, ricordate che sono post di seimila caratteri scritti senza revisione.
      Il refuso ci sta.
      Se ti sfugge una h in seimila battute è un refuso. Se te la perdi in un commento di una frase magari la maestra delle elementari in verità era una narcotraficante messicana pentita in domicilio coatto.

      Vado a correggere (Y)

      Elimina
  2. Io è una vita che vorrei rinascere Ellen.

    RispondiElimina
  3. Ripley di Alien (perché non sono morta di paura al cinema a 13 anni solo perché c'era lei)
    Alice di Resident Evil (perché mi piace Milla in tutti i film d'azione, anche quando fa "Il quinto elemento")
    Lara Croft di Tomb Raider (può essere una Apocalypse girl?)

    RispondiElimina
  4. TI ADORO <3 Ma vedi che la Jennifer c'ha i capelli corti ed è figa e non sembra un'orfanella? Ecco, solo per non sentirmi sola.
    zoe

    RispondiElimina
  5. Beh, il mio stesso nick è di una Apocalypse Girl! Faith mi piace perchè è forte, ma allo stesso tempo fragile, ha il coraggio di ammettere i suoi errori e di pagarne le conseguenze...oltre ad essere minuta e castana proprio come me ;-)

    RispondiElimina
  6. Io amo Hunger Games! Sto aspettando con ansia il terzo episodio!
    Comunque, il tuo *Coso* deve essere orgoglioso di avere accanto una "giusta" come te! (che sai pure tirare con l'arco! *-*)

    RispondiElimina
  7. Petra di After the Dark, che tra l'altro ti consiglio.

    RispondiElimina
  8. Snob se hai un pò di tempo da buttare dà un'occhiata ad una serie postapocalittica a metà tra il serio ed il bimbominkioso, "The 100" (http://www.imdb.com/title/tt2661044/).
    Aggiungerei alla lista Kiera di continuum, ma punterei su Katniss.
    .....comunque quella di Coso era una battuta vero? vero?! altrimenti XD

    RispondiElimina
  9. Dark Angel era fantastico!! Mi hai fatto venire troppa voglia di rivederlo!! (molto amore anche per katniss che nei libri risulta anche meno buona e più egoista che nel film, tanta stima!)

    RispondiElimina
  10. Ma snob quella capellona della Sarah Connor, madre di John, capo della resistenza la vogliamo aggiungere alla lista? Troppo figa quando fa le flessioni in prigione e tutti le danno della visionaria in Terminator 2!

    RispondiElimina
  11. Santo cielo, quei pantaloni con le stringhe sulle cosce.
    Comunque l'Apocalisse potrebbe rimettere in linea molte cose. Prendiamola come una purificazione, anche da orrendi pantaloni.

    RispondiElimina
  12. Oddio, era davvero Dinozzo.
    Non me n'ero mai resa conto.
    Sono sconvolta.
    Saranno stati gli occhiali a trarmi in inganno.

    RispondiElimina
  13. In effetti anche su di me il concetto di mondo post-apocalittico esercita un certo fascino anche se, purtroppo, sono una mezza sega e il mio destino sarebbe quello del personaggio che muore nei primi 5 minuti di film in maniera stupida.
    Ai tempi, quelli della pessima moda anni 2000, mi sembrava di essere l'unica a cui piaceva Dark Angel e tutto il miscuglio tra mondo distopico, intrighi, amori impossibili, etc. Quindi quoto in toto la tua top three ma la faccio diventare una top five aggiungendo Evey Hammond di "V per Vendetta" e, non so se rientra nei canoni di Apocalypse Girl, Miss Parker di "Jarod il Camaleonte/ The Pretender" (altra serie in cui si andava giù pesante con organizzazioni governative o no/ sette massoniche dedite all'eugenetica, bambini sperduti, protagonisti che si piacciono ma non trombano ).

    Vale

    RispondiElimina
  14. Nel giorno del mio ventiquattresimo compleanno, in cui la vecchiaia incipiente si approssima, tu hai scritto queste cose che mi riportano a tantissimi infinitesimali anni fa - tralasciando Hunger Games e Katniss, che pure amo.
    Ti lovvo, in breve. Grazie *_*


    Ele

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...