Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: As the flames rose to her Roman nose and her Walkman started to melt.

As the flames rose to her Roman nose and her Walkman started to melt.

Post veloce per dire una sola cosa: chiudo. definitivamente. Ask.
Già in un post precedente avevo spiegato per quale motivo mi diverto tanto a stare su Ask
Manifestare la mia wittiness, sentirmi utile facendo la posta del Cioè, cazzate del genere. 
Inoltre c'è quella bizzarra e inspiegabile catarsi, questa cosa che ti obbligano a non avere segreti - o quasi - che, ecco, è affascinante.

Se avete un blog e avete avuto anche solo una volta nella vostra vita un certo tipo di commento anonimo sapete quanto questo sia devastante, quanto questo attacco ignoto vada a fondo, quanto sia difficile reagire. Sono sempre stata molto fiera della mia capacità di reagire a questi attacchi - sono cose che si imparano, nessuno nasce con questa capacità - o almeno, non io. Gli anonimi sono dei Mollicci potteriani, se capite cosa intendo: non sono pericolosi, ma crediamo lo siano. Ci vuole un certo, ecco, allenamento mentale per ignorare il malessere che un anonimo ti procura.



Sono però consapevole che altre motivazioni sono entrate in gioco negli ultimi mesi, tutta una parte di me che credevo quasi d'aver - mi sembra brutto dire sconfitto - sconfitto e che invece s'è ricomposta, rafforzata, e se ne sta acquattata in certe sensazioni negative che poi negative non sono più, in certe - ecco, non ho la capacità, né la forza di dar loro nome. 

Mi sono resa conto di questa cosa giusto qualche sera fa, quando qualcuno mi dava della patetica per tutta la storia con Coso - bimbi, adesso vi rivelo una cosa molto cattiva: io e Coso su ask vi stiamo trollando un po'. Un po' tanto. Diciamo anche tanto tanto. - e nonostante fossi ben consapevole che i dati su cui si basava l'affermazione di questo ennesimo anonimo fossero falsi - ero stata io stessa a fornirli - mi sono sentita, ecco, patetica, ho provato l'umiliazione di sentirsi, ecco, patetica.

La mia insegnante yoga mi fa vedere le posizioni più assurde perché ha intuito che queste sfide mi piacciono.
"Ma quanto ci si può stare?"
"Be', non tanto, non sono posizioni fatte per starci tanto."
"..."
"Anche se c'è qualcuno che lo fa anche se fa male."
"Anche se fa male."
"Sì, poi magari non lo dicono, eh. Però, ecco, alcune di queste posizioni potrebbero essere fatto per quello. Per cercare qualcosa. Una sorta d'ascetismo."

Sto venendo a contatto con territori sconosciuti o forse soltanto dimenticati, e questa è la prima motivazioni per cui chiudo Ask. So che questa non è la maniera giusta per esplorarli.

Poi, naturalmente, il cazzeggio su ask mi porta via un casino di tempo che potrei occupare più felicemente - a scrivere post sul blog, per esempio!

E, per ultimo: mi sono rotta i coglioni delle domande su Sarinski.
Da quel che emerge da Ask questa cosa che a me non stia per un cazzo simpatica Sarinski è fonte di profondo turbamento per un numero sostanzioso di voi, che per qualche misterioso motivo sostiene di trovare gradevoli entrambe.
Signore, a tutte voi dico soltanto una cosa: non. è. possibile. Le classi socio-culturali dei due target sono in poche parole opposte, e sto parlando senza alcuna volontà di dare un giudizio di valore. Non c'è giusto o sbagliato, non c'è buono o cattivo.
Però: o avete due personalità, oppure state mentendo a voi stesse. Non ci sono altre possibilità.
Comunque, non preoccupatevi: se vi sentite di una certa classe socio-culturale non c'è nulla di male, davvero. Tornatevene a guardare Uomini e Donne con l'animo in pace, ma non scassateci più i coglioni.

Amen.

70 commenti:

  1. Era ora Snob! Per quanto all'inizio mi piacesse leggere il tuo ask ultimamente lo trovavo veramente pesante. Non per le tue risposte ma per l'accanimento con cui tutti questi anonimi si impegnavano per metterti a disagio.
    Più blog, meno ask!

    RispondiElimina
  2. Brava Snob <3
    Tornassero da Uomini e Donne!

    RispondiElimina
  3. " adesso vi rivelo una cosa molto cattiva: io e Coso su ask vi stiamo trollando un po'".
    Io non ho MAI pensato che la tua (finta, a questo punto) storia con coso fosse patetica, né che lo fossi tu, mai.
    Ma questa frase lo è, molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia con Coso non è finta, affatto. Anzi, è anche più vera e patita di quanto possa sembrare. Ma naturalmente ad alcune domande trollose - "Coso ha avuto relazioni con delle pecore?" - ho risposto in maniera trollosa.

      Elimina
    2. Hai avuto un solo vero troll fastidioso su Ask, ma scrivendo che tu stessa hai "trollato" tutti gli altri tuoi lettori con la tua storia con coso, be', non ti fa onore, tutto qui. Diciamo che è più patetico inventarsi storie e emozioni e costruirci su una realtà parallela, che vederti innamorata. Il tuo ask mi piaceva. Dovevi solo ignorare il troll fin dall'inizio.

      Elimina
    3. No no, ferma: storie ed emozioni non sono inventati. Alcuni particolari puramente "pratici" dell'ambaradan sì. Alcuni anche sapendo che lui legge e avrebbe capito alcune "battute" tra di noi. Ma la situazione a livello emotivo quella è.

      Elimina
  4. Quindi Snob in realtà non soffri così tanto per Coso! Avevano ragione alcuni Anonimi-mollicci a dire che era un po'romanzata la storia... In ogni caso sono contenta per te se in realtà è una relazione più equilibrata di quello che sembrava :)

    P.s.: il tuo ask era divertente, anche se alcune domande e affermazioni erano troppo pesanti per i miei gusti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto sopra, la situazione con Coso è difficile. Le trollate sono state tipo: barba da Tolstoj, conosciuto su Meetic - alcuni dettagli, non il contenuto.

      Elimina
    2. Ho letto ora quello che hai scritto. Be', allora poco male; e in effetti l'incontro su meetic era troppo assurdo nel complesso, ora ritornano parecchie cose!

      Elimina
    3. Anzi, diciamo pure che tutta la situazione per molti versi è molto più pesante di quanto io ve la faccia apparire. Soprattutto nelle ultime settimane.

      Elimina
    4. Ragazze, un momento: non avevate capito quella storia di Meetic? Ma siete veramente Fedeli Lettrici?

      Elimina
    5. Ma così, per curiosità, cosa ti ha spinto a dire una cosa del genere? Cioè che vi siete incontrati su Meetic? Per testare il numero di Fedeli Lettori?

      Elimina
    6. Non mi ricordo esattamente perché, ma ero in una di quelle scie di domande trollose e ho risposto Meetic a cavolo - perché comunque, ragazzi, Coso mi si arrabbia se parlo di lui.

      Elimina
  5. Ciao Snob, ogni tanto andavo a leggerti lì, recuperavo le giornate arretrate e mi divertivo a leggere le tue risposte ai vari troll, ma avevo notato che in qualcuno c'era una cattiveria di fondo pericolosa da gestire. Hai fatto bene a chiudere tutto.

    [Una volta ti dissi qui chi pensavo fosse uno dei troll, probabilmente mi sbagliavo e gli chiedo scusa; ora posso dirti, tanto siamo in confidenza, che qualche volta ho anche pensato che qua e là ci fosse la mano di Sarinski.]

    E.

    RispondiElimina
  6. Forse quello che hai scritto nel post era fraintendibile, nei commenti sei stata più chiara! Mi dispiace per la tua situazione, e in ogni caso se vorrai scrivere di Coso nel blog ci ricorderemo che non dovremo immaginarlo con la barba da Karl Marx :D

    RispondiElimina
  7. Io seguo sia te che Sarinski. Sarinski la seguo per quei momenti in cui ho voglia di accrescere la mia autostima guardando quanto siano sfigati gli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, uguale!

      Elimina
    2. Stra mega idem per me e alcune mie amiche. Le selfie photoshoppate goffamente della soia sono il mio modo malsano preferito di sentirmi meglio senza sforzo, meglio del junk food - ok, non sono matura ma è troppo irresistibile.

      Elimina
  8. Gli Smiths <3 Ebbrava Snob.

    RispondiElimina
  9. Snob, come ti ho detto in mp su Twitter, anche io credo che parte della trollosità - quella irritante e meschina - provenga da colei che non deve essere latticinizzata o chi per lei.
    Sul resto non mi esprimo esplicitamente, non voglio riportare le ultime vigliacchiate. Il livello era infimo patetico bestiale sulle uscite finali, e io sono una grandissima sostenitrice del web 1.0: anti social, anonimato come cifra stilistica, non attribuzione dell'autore per le opere web, trollosità, flame e sarcazzo. Non vorrei nemmeno buttare giù le solite riflessioni contro l'anonimato perché le cose che ti hanno detto rivelano tutte emozioni umane che ci appartengono a prescindere dal Web. Insomma, le pensano comunque certe robe. Sentirsele può essere bene, perché a volte fa scattare quel Panopticon di cui parlava Foucault che a piccole dosi è ottimo per l'autocritica e ci migliora a livello sociale. Ma meglio ridimensionarsi le identità digitali quando non riusciamo a essere totalmente sullo sticazzi rispetto agli anonimi che vogliono pontificare sulla qualunque.
    Spero solo che le affermazioni provenissero da qualcuno davvero molto giovane e superficiale, che si esprime guardando la realtà dalla prospettiva della quinta elementare. Noi vogliamo vedere il mondo dalla prospettiva della postmodernità, anche se non abbiamo nessun phd <3

    RispondiElimina
  10. Aggiungo:

    Snob = parla d'amore in modo sentito ma mai patetico, con un'onestà e assenza di inutile cinismo cheap che mezzo mondo letterato premio strega si sogna.

    Sarinski = "Ma pensate a quelle che come ex ragazza del fidanzato si ritrovano me poverine. :("

    RispondiElimina
  11. Mmm, devo dire che mi dispiace perché alcuni mesi fa su ask ti ho fatto alcune domande alle quali ho ricevuto delle risposte più che decenti, anche se non mi conosci.
    Sono soddisfatta d'altro canto in quanto quelle domandine del cazzo su sarinski avevano cominciato a farmi girare le palle, che io poi non capisco, sta ragazza può essere quello che vuole e come vuole, però figlia mia, un cincinino di coerenza no?!
    Cosa cazzo vuole la sarinski dagli intellettualli? Ma lo sa sarinski che con noi non si deve immischiare? Cosa vuole lei dalla nostra Viola?
    E cessa sarà lei, sorta di pseudo-umanoide del cazzo, con due neuroni utili a sinaptare l'unica frase, ah no, aspetta. l'unico epiteto a lei mai noto: cesse.

    Ti auguro una meravigliosa giornata, cara fanciulla.

    Al rogo le mongole.

    RispondiElimina
  12. presto riaprirai ask, e scusami se mi permetto ma siamo alle solite.
    La gente è maligna, e lo sai, tu ti esponi, dai a loro carne per i loro denti e poi te ne lamenti.
    Forse dovresti riflettere sul tuo modus operandi, le persone sono persone e per altro sul web sono imprevedibili, l'unica che può cambiare la dinamica sei tu.


    Non rispondermi sgarbatamente, come fai di solito, con le persone che non ti danno ragione. Prova a leggere ed ascoltare perché il mio vuole essere uno spunto di riflessione e non un'attacco alla tua persona.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero non mi sembra affatto di rispondere sgarbatamente alle persone che non mi danno ragione - se la pensi così allora non m'hai seguito un granché su ask.

      Secondo me molte volte partite prevenute e cogliete un tono aggressivo dove assolutamente non c'è nulla.

      Ti invito a rileggere bene il post: non mi lamento della gente maligna, tutt'altro. Le domande maligne mi hanno educato, sono state una particolare scuola di retorica, possiamo dire. Mi sono accorta, soltanto, che il mio approccio a certe mie sensazioni è cambiato in una maniera che non so definire. Questo naturalmente non riguarda soltanto Ask o le dinamiche di Ask. È un discorso ampio, confuso e che devo ancora imparare a gestire o anche solo a comprendere.
      Mi dispiace anche non poterne parlare in maniera più chiara, ma dubito che molte di voi capirebbero.

      Elimina
  13. Cara, lascia stare la gente malata (fatevi una vita, vi prego) e pensa a quei Fedeli Lettori interessati a un altro tipo di contenuti (con tutto il bene per Coso e dintorni, eh).
    Questo ti suggerisce qualcosa?

    http://www.youtube.com/watch?v=FRSr0GprIIw

    Su, su! <3 (cuori/cazzetti a profusione)

    RispondiElimina
  14. Le domande di/a/da/in/con/su/per/tra/fra Sarinski potevi non pubblicarle. IMHO.

    La storia con Coso, così come l'hai raccontata, è desolante.
    Se scrivi che si vergogna di te, che non puoi dire niente per paura di cagargli il cazzo, che manco ti dice che ti vuole bene, diciamo che non ti puoi aspettare che qualcuno commenti "ah come siete ciccipucci <3". Il "patetica" mi sa che non era affatto cattivo: a me sembrava un tentativo di scossa (come il "cretina").
    Sono contenta, comunque, che alla fine non abbia il barbone.

    Detto questo: Ask passato, presente e futuro è tuo e lo gestisci tu come ti pare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu non hai idea di quante “domande” non ho pubblicato, anche molte che rivelavano particolari privati che sicuramente non dovrebbero finire su internet. Sono stata anche eccessivamente corretta.

      Elimina
    2. Le voglio sapereeeeeeeeeee! Tipo "sarinski scaricata dal tipo in Ungheria perché è frigida" oppure "sarinski ruba pensione della nonna per cappotto Mango" <3

      Elimina
  15. ma anche "non hai notato che la zitella acida da un po' a questa parte se la mena un casino?" sì l'abbiamo notato tutti, ma perché chiederlo a te?

    RispondiElimina
  16. la differenza tra le due è palese, lei non parla mai di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lascia questo luogo senza timore <3

      Elimina
    2. No, infatti: si limita a fare domande anonimo e a rosicare su whatsapp con le sue “amiche”.

      Elimina
  17. Ma si può sapere da dove ti viene questa incontenibile spocchia che ti fa addirittura parlare di classi socio-culturali? Ti seguo da un po' e questi sono i contenuti che hai condiviso con noi: marchette varie, dai vibratori ai prodotti di elettronica; lagne infinite sulla tua triste triste vita, compreso il patetico screenshot degli sms con scritto "voglio morire" che invii a tua madre; recensioni un po' gigioneggianti di film che poco c'entrano con la classe socio-culturale a cui pretendi di appartenere; come dobbiamo lavarci i denti (grazie); un attesissimo sport sulla corsa in cui sveli finalmente di essere una principiante alle prese con C25K anziché la pro definitiva che avevi dato a intendere di essere su Twitter e Instagram; svendita di capi di abbigliamento autoprodotti.

    Riassunto: pubblicità, self-branding, how-to, scazzi. Quale di queste tre cose ti fa credere di essere tanto diversa da un qualunque influencer che per due lire pubblicizzerebbe anche degli scottex? Spero nessuna. Allora forse è la laurea in lettere? Scusami ma l'hanno presa in tanti. E facciamo che non ti dico cosa pensano i laureati in lettere classiche delle lettere moderne. Forse è perché siccome non sei figa (nessun insulto, sei tu a dirlo) dobbiamo per forza credere che tu sia molto intelligente? Puoi fare meglio di così. Forse è perché hai tanti follower su Twitter ma non troppi come gli utenti davvero popolari e questo ti fa sentire di nicchia? Forse è perché non guardi Uomini e donne? Forse perché qualcuno a un certo punto della tua vita ti ha detto che scrivi benino?

    Sei un bluff ancora più grande di quello che credevo se secondo il tuo giudizio rimarcare insistentemente una supposta distanza culturale è tanto diverso dal rimarcare insistentemente una supposta distanza estetica. Invero, è lo stesso atteggiamento ed è in entrambi i casi di cattivissimo gusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu: abbandonaci senza voltarti indietro, non hai capito un cazzo e non penso lo capirai mai.

      Elimina
    2. Sapevo sarebbe arrivato il commento sull'invidia del followato paupastico.

      Quella delle classi socio-culturali pure sapevo avrebbe destato scalpore. Strano. Perché da questo commento sembra quasi tu ne capisca qualcosa di marketing. E dovresti sapere che il followato di S. contiene l'umanoide pre-culturale, quello di Viola gli early adopter.


      C.

      Elimina
    3. Non capisco per quale motivo nessuno sembra aver notato la parte in cui scrivo "sto parlando senza alcuna volontà di dare un giudizio di valore. Non c'è giusto o sbagliato, non c'è buono o cattivo."

      Elimina
    4. Ma io non ho mai scritto che Snob invidia Sarinski: ho scritto che le si sente superiore. Anche se scrive di no, in quell'invito a tornare a guardare Uomini e donne c'è molto senso di superiorità e se vi sta convincendo del contrario siete molto ingenui. Di qui la domanda: perché ti senti superiore? Ancora non ho ricevuto risposta.

      Elimina
    5. Ci riprovo: "sto parlando senza alcuna volontà di dare un giudizio di valore. Non c'è giusto o sbagliato, non c'è buono o cattivo."

      Giudizio di valore. Non mi sento superiore a nessuno da diversi mesi. Ho detto che siamo diverse.

      Elimina
  18. Snob hai cibato i Troll più infimi, pubblicato domande/commenti sconvenienti su Sarinski. Spora. Zitella. Ti sei divertita a fare la disinibita o la donna di mondo a seconda dei casi. Quali cazzo sarebbero queste domande sconvolgenti che avresti censurato???
    Che tutta la storia con Coso era una messa in scena per fare la parte della povera disperata era stato detto più volte anche là. Alla fine sei l'ennesima fuffa figlia di papà che vuol sembrare la disadattata che non è. Cosa cambia tra te e Sarinski non so. Almeno lei non finge di nascondere la propria ignoranza/pochezza con una laurea in lettere (manco ti fossi laureata in fisica nucleare, alla fine fai lo stesso lavoro dei tuoi tanto detestato laureati in scienze della comunicazione, non è che hai una cattedra a Siena) Scendi dal piedistallo su cui ti sei messa da sola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già scritto che la storia di Coso non è una messa in scena, leggi le risposte ai commenti sopra.
      Non ho mai detto di essere disadattata, e su questo piedistallo mi ci vedete soltanto voi, incapaci di leggere un tantino oltre.

      Elimina
    2. Ma siete voi che ne fate una minchia della storia della laurea eh. Siete voi che attribuite la sua cultura/wittiness al pezzo di carta, e facendo così dimostrate la povertà della vostra vita e la vostra insicurezza sociale. A me sembra che Viola abbia detto migliaia di volte che la sua laurea non serve a una benamata mazza e non l'ha favorita nel lavoro che le sta permettendo di mantenersi.

      Perché state a rosicare di qualcosa che non ha più alcun valore sociale e probabilmente non l'ha mai avuto? Perché siete ancora dei piccoli borghesi che sognano il figlio medico e la figlia sposata bene? Perché vi bullate delle vacanze da subumani al mare in Liguria? Perché vi fate le lampade? Perché il massimo per le vostre vite è la cenetta in un ristorante post-americano? Perché fotografate cheesecake alla soia? Perché parlate come gli operai analfabeti interrogati da Bourdieu? Perché non andate oltre la vostra provincialità? Perché avete rovinato l'ironia rendendola un prodotto discount con cui guadagnare due spiccioli grazie ai retweet di altri subumani ancora più mediocri di voi? Perché la continua agiografia della cultura di massa? Perché?

      Elimina
    3. E perché voi avete così fretta di incasellare chiunque non sia d'accordo con questo post nella classe socio-culturale che guarda i reality (non li guardo), instagramma il cibo (ogni tanto), non sa l'italiano (lo so), non legge e se legge sono libri stupidi (lo sfoggio delle letture ve lo risparmio)? Potete tutti fare di meglio. Iniziando col levarvi questa spocchietta.

      Elimina
    4. Noi? Ma se lei non ha fatto altro che ribadire quanto gli studenti di lettere siano superiori. Si vede che non la seguivi su Ask.
      #siamosoloinvidiose Sì. Credici.

      Elimina
    5. Poverina, vedi hai solo le categorie mentali da subumana che sei/siete. Non ho detto, né penso che siate invidiose, in realtà. Rosicare non sta per invidiare, ma per rodersi dell'alterità altrui e quindi le emozioni distruttive che ne derivano. Perché siete chiusi e piccoli, vivete nella periferia delle cose. In provincia. In paesello. Anche se vi credete migliori dell'amica del liceo che ha le smagliature sulla panza perché ha avuto tre figli mentre voi fate gli APE da provincialotti con le amichette vestite Zara. Continuate pure a credervi delle Carrie Bradshaw del Twitter quando postate foto di vestiti che non potrete permettervi mai nemmeno se rubaste le pensioni di entrambe le nonne, senza capire la povertà economica e culturale da cui fate coming out ogni volta. Tornate a parlare di trash e vestiti con piglio finto cinico da disperate e smettetela di cercare fare discorsi più grandi di voi che vi schiantate come Prometeo.

      Comunque per me S. è un caso umano, davvero, se fossi psicologa ci farei la tesi di laurea. Ora vanno molto di moda le tesi sulla dipendenza da internet, come un decennio fa andavano molto quelle sui disturbi alimentari.

      Uso la piattaforma del blog della snob per dire a S. di smetterla di rubare foto e battute dai Tumblr e dal vecchio Bucknasty che sei sgamata.

      Ciao 35enne bulletta fallita.

      Elimina
    6. Prometeo non si è schiantato. Icaro sì.

      Elimina
  19. P.S. Proprio perché la cultura di massa è immondizia evitare di seguirla non è motivo di vanto ma semplice buonsenso. Vantarsi di non guardare Uomini e donne è provinciale perché significa che vuoi dimostrare qualcosa. Chi non ha nulla da dimostrare non lo guarda e sta zitto.

    RispondiElimina
  20. Sì, ma io , a parte la questione perdita di tempo, non ho ancora capito perché hai chiuso Ask.

    RispondiElimina
  21. Snob, comunque è vero che a volte sei spocchiosa, ma nel complesso la cosa non risulta così sgradevole, se ti si conosce a sufficienza. Diciamo che fa parte del personaggio Una Snob, che non credo coincida del tutto con Viola. Non mi piace però quando eccedi, come alla fine di questo post, penso perché esasperata dall'esperienza di ask; o quando alcune tue lettrici fanno le elitarie, come nel commento sopra, accusando di essere subumano chi ti critica. Non erano commenti così stupidi, anche se estremi e non necessariamente condivisibili, magari ti aiuteranno a riflettere un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AH SIGNORA MIA, LA NETIQUETTE!

      Non è subumano chi critica la snob. È subumano ciò che è subumano. L'ho spiegato bene nei due commenti precedenti elitari, pensavo di riuscire a suscitare sufficiente comprensione. Non dirò mai cose mediocri per non essere accusata di nazismo culturale, questo no, mi dispiace. Come io sopporterò la croce della tua educazione affettata, tu dovrai sorbirti il mio folclore. Anzi spero che pure la snob metta da parte una certa diplomazia che l'ha un po' snaturata negli ultimi mesi, perché l'umiltà è la cosa che ha chi non ha nient'altro.

      Elimina
  22. a) Dov'è la Papuasia?
    b) Cazzo, no, ero rimasta indietro con Ask. Non puoi chiuderlo. Vedi cosa succede ad andare a lavorare?
    c) Vieni qua che ti punisco a linciate di soia.
    d) Soia, si scrive così o con la UAI?

    Va bene se mi mandi una felpa con la dedica ti perdono.

    p.s Anonimi non si capisce niente di chi siete, firmatevi cazzo, anche con un nome finto, maiononloso, scrivete "Anonimo Pro", "Anonimo Contro", "Troll", "Tronista", "Belen" scrivete quello che vi pare, ma noi come vi si risponde se siete tutti uguali?
    Suvvia, ohbbravi.
    e)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma aspetta, l'ironia di tutta questa faccenda è che s'è tolta proprio per non dover più sprecare tempo con l'acidità degli Anonimi! Snob, è meglio che ci torni, non se ne può già più... Fatti una lista in word di risposte vecchie e vai a caso di cmd+c cmd+v, grazie.

      Ps: ma davvero io mi chiedo, non ci si può sfogare al volante come tutti gli altri?

      Elimina
  23. Supporto pienamente, specie se è perchè lo vuoi tu e non in reazione a qualcosa di brutto. Inoltre + post sul blog = more entertainment :)

    RispondiElimina
  24. Da un po' di tempo a questa parte avevo diminuito il tempo passato a sorridere sul tuo Ask e operavo una selezione piuttosto spietata delle domande/risposte da leggere: no a Sarinski o a polemiche su presunti personaggi dell'Internet; no al Troll che trovavo molto noioso; no alla tua relazione con Coso perché mi sembrava di violare insensibilmente la tua privacy e la tua intimità. Rimaneva ben poco, purtroppo, ma quel poco era prezioso. So che lo ritroverò qui e ne sono felice.
    La pulizia mentale e culturale è la prima azione da operare (anche) su se stessi per non diventare delle mere immagini.

    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  25. Io da Fedele Lettrice (rigorosamente lurker) non ho mai capito perché avevi aperto Ask e che senso ha in generale: per dialogare con i lettori ci sono i commenti sul blog, è chiaro che una cosa come Ask può solo servire ad alimentare il tuo lato narcisistico e le patologie mentali di chi ti fa le domande - insomma a tirare fuori il peggio da tutti e ad alimentare flame.
    Detto questo io leggo anche S. perché mi fa ridere (non solo involontariamente) e perché dietro quel cumulo di principesse Disney, diete alla soia, y messe a caso e programmi tv che non ho mai visto in vita mia, si nasconde una ragazza molto più intelligente di quello che vuole apparire.
    Se ci pensi, siete entrambe due personaggi interessanti da seguire dallo schermo di un pc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah si certo come no intelligente. ma hai visto il tipo con cui sta adesso? un tronista.

      Elimina
    2. Devo capire questa cosa che l'intelligenza non si nega a nessuno.

      Per quanto mi sforzi di spogliarmi da ogni condizionamento dettato dalla evidente e anche vantata mancanza di cultura più totale della Soia, e cerchi di figurarmi delle casistiche di intelligenza culture-free non trovo alcuno scoppio, barlume, luccichio, nulla insomma che mi possa indurre a definire Sara Puccinelli come persona intelligente.

      Probabilmente il ragionamento o intuizione che porta alcuni a dirla intelligente può essere dovuto, non so, al fatto che abbia una discreta parlantina (come qualsiasi bulla di periferia bocciata due volte, che picchia la prof, che abbandona e fallisce due università per giunta private - eh, altra cosa: prendere parte in attività sociali che non ci si può permettere è indubbiamente da CESSAAAA), che metta le maiuscole dopo il punto, che abbia un grande bagaglio di citazioni pop da mean girls al grande fratello passando per i Lunapop fino addirittura a Ligabue, che per lei è un poeta rock. Oppure intelligente perché non è omofoba e non ha mai stuprato una capra, non ha mai fatto un genocidio, non piscia sulle croci, non brucia campi ROM. O addirittura intelligente perché è furba! O addirittura... intelligente perché ha delle doti di self-branding! Beh, considerando che le sue amiche sono quelle che si definiscono orgogliose di lei perché ha fatto un regalo a se stesa dimagrendo, sì, saranno queste le riprove di intelligenza ben celate sotto il nulla.

      Elimina
  26. Intelligente lo è sicuramente. Come del resto non si può negare che lo sia anche Maria De Filippi, mi pare calzante come esempio. Con tutta la sua intelligenza cosa ha fatto questa donna se non creare un mondo incantato per subumani e attaccare al video persone "potenzialmente" intelligenti, sfamandole di trash e dell'idea della popolarità spiccia?
    Le dovrei essere grata per la sua intelligenza? Mi ha apportato qualcosa? No, anzi. Ha contribuito a rendere più di merda il mondo in cui vivo e più decelebrata la gente che mi sta attorno. Stesso discorso lo puoi tranquillamente traslare su Sarinski. Con la sua intelligenza ci si può pulire il culo, che magari ne fa un uso migliore di quello di adesso.
    E non diciamo cazzate perché "quel cumulo di principesse Disney, diete alla soia, y messe a caso e programmi tv che non ho mai visto in vita mia" vi piace. Eccome.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potresti traslare il tutto anche sulla Snob. Dietro la facciata di letterata (secondo lei) di nicchia, amicizie con blogger dall'ambigua intelligenza, esibizionismo romanzato di tutti i suoi stati d'animo per aver qualcosa su cui lucrare cosa cazzo resta?
      Una persona che si spaccia per sincera non risponde ai troll e non si diverte a trollare i lettori affezionati solo per farsi passare per tormentata.
      Ma poi cos'è questo attacco aperto a Sarinski? Secondo questo coming out allora dovrebbe mettere in dubbio la sua stima anche per la Zitella. Proprio qualche giorno fa la difendeva a spada tratta perchè grande amichetta di Sarinski. Insomma hai sbroccato Snob.
      La morale è che sei vuoi scriverti un romanzo sule tue travagliate storie di cuore potevi farlo su un diario segreto come una sedicenne.
      Grande, immensa delusione.

      Elimina
    2. Sappiamo entrambe che non ti ho deluso perché si capisce chiaramente, da ciò che scrivi, una tua scarsa volontà di comprensione - insisti sull trolling ai lettori quando ho già spiegato che erano alcuni particolari fisici/pratici ad essere falsi e non i contenuti e i sentimenti della storia, parli di fini di lucro che chiunque mi segue sa benissimo non esistere, e il tuo evidente fraintendimento della "difesa a spada tratta" di Lucia - ed un tuo desiderio di cieco attacco giustificato probabilmente da un precedente astio.

      Non c'è nulla di male nel non trovarmi interessante o simpatica o gradevole, puoi tranquillamente abbandonare questo blog.

      Elimina
    3. Come ho già scritto sopra, caro anonimo, una vera Fedele Lettrice sapeva riconoscere cosa c'era di vero in ciò che scriveva la Snob su Ask, per esempio che Meetic fosse solo una presa in giro al troll si capiva agilmente. Viola faceva il gioco del trollatore di turno e, con le parole, vinceva sempre.
      Questa capacità, però, è di pochi [non mia, per esempio!], rispondere "cessa", invece, è semplice per tutti.

      [per la terza volta] E.

      Elimina
    4. Io non sono Fedele Lettrice ma "coso mi ha colpito su meetic perché non aveva la foto profilo" dai ragazzy, stiamo scherziamo? A me divertiva la Snob trollosa, anche in quello si dimostrava amabilmente per la carognetta ironica e colma di onestà intellettuale che è. Ma voi ve lo immaginate un ask di Cessinski? Da cui sgorgano flame infiniti con i papuasy che argomentano con "TROLL TU HAI LA CELLULITE SUL CULO, LASCIA STARE L'IMPERATRICE". L'inferno deve essere piuttosto simile.

      Elimina
    5. Sì, deve proprio farti cagare Sarinski, eh? Scusa, "farty" cagare.
      Madonna quanto non ne posso più di 'ste y.

      Elimina
  27. Io leggo con piacere quello che scrivi e capisco metà dei riferimenti qui sopra a "star" del twitter.
    Peccato un po' per Ask, inizialmente mi divertivo a leggerti, ma era diventato davvero troppo pesante.

    A parte questo, vorrei fare una digressione:
    Ho una mia opinione su Sarinski, Spora e La Zitella? Si. Mi importa della tua? Non eccessivamente, Dio mio, non è mica una questione di stato.
    Tutto questo accanimento tra "fans" mi lascia davvero basita. Vi piace? restate. Non vi piace? Ciao. Dice cose giuste? Bene. Dice cazzate? Amen. Mi pare tutto abbastanza semplice.
    Bah.

    cordialità e pocce ;)
    Leti

    RispondiElimina
  28. La leggete ovunque la Snob e ancora la chiamate Viola?
    STOLTI.
    Vi prende in giro ancora una volta.

    S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sarina P., finalmente ti firmi!
      "What’s in a name? That which we call a rose/ By any other name would smell as sweet."

      E.

      Elimina
  29. La Puccinelli da qualche giorno cerca di lanciare frecciatine da fascistella sfigata provinciale quale è. Tipo fa riferimenti alle tipe hipster, dicendo che sono sporche e non se la depilano, oppure faceva riferimenti alle cose scritte nella bio su Instagram della snob.

    Povera chissà quanto le brucia non poter venire qui a cancellare, avrà fatto il doppio turno sulla tazza del cesso in sti giorni.

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...