Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Come fare l'hammam in casa e avere una pelle figosa

Come fare l'hammam in casa e avere una pelle figosa

Post necessario e vitale per una serie di ottimi motivi.

Tipo: sta arrivando l'inverno e già vi vedo ad ignorare il vostro organo più grande - la pelle ragazze, la pelle! - semplicemente perché nascosto sotto strati di acrilico Zara e nylon dei collant seamless della Golden Point sponsorizzati da Miley.
Tipo: perché qualche mese fa su questo blog ho fatto un giveaway con tutto l'occorrente per fare l'hammam in casa e poi me ne sono scordata finché mia madre non mi ha chiesto che dovevo farci con quei due pacchi in attesa di essere spediti.
Ops.
Tipo: il kit che due di voi riceveranno è lo stesso che ho regalato ad alcune amiche dicendo “Poi a breve faccio un post sul blog e potrete leggere lì tutte le istruzioni” e vabbè, mi sono scordata pure quello.

Sono stati giorni difficili, che credete.
(Abbiamo mai avuto giorni non difficili in quasi quattro anni di storia del blog? Ehi, ma me lo fate un regalo per il blog-compleanno?)

Andiamo al dunque.

Volevo fare una breve introduzione parlando di quando io e la Spora andavamo all'hammam della Moschea di Parigi, ma il cuore un po' m'è mancato e in questi giorni ho nostalgia di Parigi quindi, insomma, tralasciamo la parte sentimentale che vede me e la Spora circondate da arabe nude a bere tè alla menta e a parlare di uomini.

Allora: per hammam qua non intendiamo il luogo fisico del bagno turco - mi dispiace, non ho le competenze per spiegarvi come costruire un bagno turco in casa - ma il rituale di bellezza arabo.
Se andate in Marocco fatelo. Avere due marocchine - vestite - che vi scrutano parlottando e ridono, vi buttano addosso secchiate d'acqua calda e vi insaponano mentre voi ve ne state lì, nude sceme ed occidentali, è un'esperienza da fare. 
Io e la Spora avevamo un metodo diverso da quello che andrò a descrivere, che però è quello originale DOC marocchino e sulla pelle fa veramente miracoli.

Occorrente


Savon noir: è un sapone scuro in pasta, composto soprattutto da olio d'oliva, che prepara la pelle all'esfoliazione.
Guanto kessa: meraviglia della scienza e della tecnica araba. Guanto da scrub. Scordatevi la loofah, scordatevi tutto. Questo riesce a fare miracoli.
Ghassoul: prestigiosa argilla proveniente dalle mitologiche montagne dell'Atlante. Questa è la cosa più figa che mi sono riportata dal Marocco e merita un post di venerazione a parte, preparatevi perché si parlerà di cose come non usare più lo shampoo ma lavarsi i capelli con il fango, insomma: open your mind.
Olio: allora, a voler fare i fighi si dovrebbe utilizzare l'olio d'Argan, ma visto che qua in Italia costa dieci volte di più che in Marocco, limitiamoci ad un odio vegetale decente. No, l'Olio Johnson Baby non va bene. Ho detto vegetale. Tipo, l'olio di cocco è ok. Io di solito uso l'Olio delle Fate dell'Erboristeria Magentina.

Sì, lo so quello che state pensando: tutto molto bello, Snob, ma noi 'sta roba dove la troviamo?
Allora, le possibilità sono molteplici.
Sicuramente girando tra erboristerie, botteghe equo-solidali e macellerie arabe - sì, le macellerie arabe vendono pure questa roba qua, spesso e volentieri - dovreste riuscire a trovare tutto. Ma a dei prezzi indecentemente alte - tranne per quel che riguarda le macellerie arabe, forse. Quindi, il mio consiglio è: affidatevi a ebay. Cercando un po' riuscirete sicuramente a trovare tutto l'ambaradan a meno di venti euro spedizione inclusa ed in quantità significative. Se poi ebay per voi è ancora un mistero e volete vi faccia un post su come addentrarvi per i suoi meandri, non avete che da chiedere.

Istruzioni


Se siete danarosi e avete una sauna o un bagno turco in casa questo è il momento per utilizzarlo. Se siete muniti di una banale doccia be', ecco: usate quella. Acqua bella calda e tanto vapore. Passate qualche minuto sotto il getto, fate ammorbidire ben bene la pelle. 

Quando vi sentirete belli pregni d'acqua chiudete il tutto, prendete del savon noir e massaggiatevelo religiosamente ovunque. Sì, anche in faccia. Sappiate che il savon noir, a differenza del sapone normale, non fa schiuma, quindi siate psicologicamente pronti. Tenetelo in posa per qualche minuto e poi sciacquate il tutto ben benino.

Ora, è il momento di prendere il guanto kessa, bagnarlo, e iniziare a sfregarvi vigorosamente in ogni dove. Di base è qua che avviene il miracolo - o lo schifo, dipende dai punti di vista: ci sono buone possibilità che voi vediate lo strato di pelle morta che viene grattato via. Sì, è disgustoso, soddisfacente, meraviglioso. Passerete la giornata successiva all'hammam a toccarvi il braccio stupite dalla tremenda morbidezza, ve lo giuro. 

Adesso arriva una delle parti più controverse dell'hammam: il ghassoul. Visto che ho intenzione di parlare più a lungo del ghassoul in un altro post mi limiterò a darvi poche informazioni pratiche: il ghassoul fa la pelle figa. Credo sia grazie alle saponine, o grazie al suo ph neutro, non so. Comunque, prima dell'inizio di tutto il rituale avreste dovuto preparare una ciotola con qualche cucchiaino - mai utilizzare oggetti di metallo con le argille: plastica, vetro, legno, ceramica sono ok, mai il metallo - di ghassoul e un po' d'acqua. Per il tempo in cui vi serve dovrebbe essersi già sciolto ed essere pronto all'utilizzo. Recuperate il vostro ghassoul e spalmatevelo - non c'è bisogno di fare uno strato come l'argilla verde, ne basta poco - su tutto il corpo - viso incluso, yeah. E anche qui, aspettate qualche minuto, di solito una decina. Quando vi siete stufati di aspettare aprite l'acqua e sciacquatevi con cura. Scoprirete di essere sorprendentemente morbidi e, lasciatemi passare il termine, viscidi. Insomma, non avrete la pelle che fa sgneeek! come quando vi lavate col sapone. Avete presente la sensazione da saponetta Dove con un quarto di crema idratante? Qualcosa così. Il che è bene, eh, significa che la vostra pelle, da asciutta, non sarà secca ma fantasticamente morbida e idratata.

A questo punto il colpo di grazia: olio sulla pelle bagnata. Perché, bimbe mie, l'olio per il corpo va messo sulla pelle ancora bagnata: ci metti un decimo del tempo, ne utilizzi molto di meno, è molto più idratante, lo massaggi molto meglio. In qualche post successivo parlerò dei tipi di olio che utilizzo io, comunque l'importante è che sia qualcosa privo di siliconi e paraffina - credo che ormai roba ecobio di questo genere si trovi tranquillamente ovunque. O, se volete spendere poco e andare sul sicuro, cercate dell'olio di cocco alimentare nel reparto cibi etnici del vostro supermercato di fiducia.

Ta-dan!

Se avete fatto tutto per bene passerete giorni di stupore per la morbidezza della vostra pelle. Se avete uno sparring partner vi chiederà immediatamente se avete cambiato crema o cosa, perché anche lui si accorgerà che la vostra pelle è diversa. Se ne accorge anche Coso di quando mi faccio l'hammam, non so se rendo. 

Prendo l'occasione per finalmente annunciare le due vincitrici del giveaway che sono state decise utilizzando la SnobMadre come random della calcolatrice ormai più di un mese fa: Mareva e Dirce, a breve vi mando la mail per chiedervi l'indirizzo.

14 commenti:

  1. Snob! Snob! Piango. Molto.
    Stavo leggendo il post dicendo tra me e me: " 'mo mi piglio tutto come piccolo auto regalo di Natale e poi me la tirerò tantissimo" e tu mi dici che la snob-calcolo-madre ha decretato che ho vinto?!
    Be', che dire: GRAZIE <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei la PRESCELTA, mandami subito l'indirizzo a cui spedire <3

      Elimina
  2. No, ma informaci a occorrente esaurito. Sei una persona orribile.

    RispondiElimina
  3. bravissima. io ho fatto l'hammam a Istanbul e dopo mi sono comprata tuttissimo.
    poi quando avrai tempo e voglia fatti la maschera al riso sui capelli (ma anche sul viso): mai MAI avuto risultati simili con le maschere confezionate.

    RispondiElimina
  4. La scoperta dell'olio di cocco a me ha cambiato la vita, in particolare per l'uso sui capelli.
    Io voto si al post sugli acquisti su ebay, potrebbe aprirmi un mondo.
    C.

    RispondiElimina
  5. E io che ci ho messo quasi venti minuti ad arrivare alla fine del post perché ho cercato ogni singolo prodotto su ebay... per capire quanto dovessi spendere e aspettare per queste meraviglie...
    Snob! SNOBMADRE! Grazie!
    <3 <3 <3

    RispondiElimina
  6. Fantastico direi!
    grazie!
    www.francescaventurini.it

    RispondiElimina
  7. Ho appena ordinato guanto kessa e savon noir su ebay. Non vedo l'ora che arrivino! Di ghassoul dovrei averne ancora un po' da parte, e l'olio di cocco ce l'ho... Non vedo l'ora!
    grazie snob... ti farò sapere!
    Kate

    RispondiElimina
  8. Grazie Snob! Mi ero quasi dimenticata di questo rito (anni fa con le mie amiche andavamo spesso all'hammam!!) e mi hai dato un'ottima idea per i regali di Natale!!! In un attimo 4 persone sistemate... più me ovviamente!! :-D
    LaFede

    RispondiElimina
  9. mi hai fatto venire voglia di hammam, ma reperire i prodotti in tempi brevi è impossibile (se io voglio una cosa la voglio SUBITO) e quindi ho prenotato per domani in un posto figo. grazie. f.

    RispondiElimina
  10. Quindi dici che mo' devo controbatter con le porcate che tu ed io, io e tu facevamo per davvero da vere hipster all'Hammam? Lo faccio, eh!
    E tu facci la guida definitiva e Ebay, thx <3

    RispondiElimina
  11. Non conoscevo la pratica dell'hamman e leggendoti mi è venuta tantissima voglia di provarlo! Non potevo aspettare di ricaricare la postepay e ordinare via Internet, quindi ho fatto spese in centro e ho provato...è uno spettacolo. Mai avuta una pelle tanto liscia. Grazie mille per la dritta, continuerò a farlo!

    RispondiElimina

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...