Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Perché questo è il miglior periodo dell'anno per iniziare a muovere il culo

Perché questo è il miglior periodo dell'anno per iniziare a muovere il culo

Piccola premessa.
Per il mio corpo il mese di Ottobre è stato un mese di morte&distruzione. Sono passata dagli antiepilettici - già di per loro poco gradevoli - ai neurolettici: la prima molecola provata, l'olanzapina, mi ha ridotto a una specie di essere letargico il cui unico scopo era dormire&mangiare. Sia chiaro, per la depressione andava anche piuttosto bene: ero abbastanza, mah, diciamo indifferente. Il problema è che dormivo quattordici ore al giorno e passavo il restante tempo a mangiare. Mangiare. Mangiare.
Tutto questo è durato giusto tre settimane - il tempo per capire che non era la terapia più adatta a me, adesso ho già cambiato pasticche e la famelicità se n'è andata: il problema è che sono rimasta con otto - otto. OTTO. - chili extra
Inoltre, io ho un problema: odio le diete. Il concetto stesso di dieta mi schifa. Nella mia testa non esiste l'equazione sono ingrassata = devo mangiare di meno, ma sono ingrassata = devo muovere di più il culo. Al massimo posso aggiungere al mio regime alimentare altro cibo sano nella speranza che mangiando tante verdure a pranzo non abbia poi così voglia di un pacchetto intero di Choco Leibniez dopo cena, ma l'idea di privarmi direttamente degli stessi mi manda in crisi. 

Choco Leibniez.
Quindi, insomma, la situazione è, se non grave, almeno degna di essere presa seriamente in considerazione. Ergo c'è da ricominciare a muovere il culo, cosa che per un mese, presa dal letargo farmacologico, ho evitato accuratamente di fare.



Questo è il miglior periodo dell'anno per iniziare a muovere il culo per infiniti motivi: è freddo ma non così freddo da farti passare la voglia di uscire di casa, i classici luoghi del movimento di culo sono abbastanza sgombri - non è come a Settembre, quando ci sono i buoni propositi del nuovo anno lavorativo e iniziano i corsi in palestra, o come Gennaio, buoni propositi numero due e sensi di colpa per ingozzamenti festivi o Aprile, buoni propositi numero tre e ansia da prova costume. Poca gente a rompere i coglioni e a rendere la vita difficile, poca gente con cui paragonarsi e per la quale sentirsi inadeguata, eccetera. Domenica scorsa sono andata a correre alle otto di mattina e l'intera città era vuota, deserta, come se fosse appena stata creata: una meraviglia.

Dunque, i miei progetti per quest'inverno, a iniziare da ora, si strutturano circa così:
- Ricominciare a correre, e farlo almeno quattro volte a settimana: lo so, lo so. La Nike mi manda la roba e io non mi sforzo neanche di mantenere i progressi estivi. Stavo vicina ai dieci chilometri con un ritmo decente, poi è arrivato Ottobre e il letargo e i chili di troppo e il freddo e ciao. Sono una brutta persona. Mi sento in colpa.
- Yoga due volte a settimana: anche qui durante il mese d'Ottobre ci sono stati dei cedimenti. L'olanzapina mi faceva dormire tutta la mattina, non riuscivo a svegliarmi e suscitavo l'ira zen della mia insegnante di yoga non presentandomi a lezione. Adesso ho ricominciato a essere precisa e puntuale, ma meglio metterlo in lista per mantenersi motivati.
- Potenziamento! - quanto mi fa ridere la parola potenziamento - tre volte alla settimana: che significa poi potenziamento? L'ho scritto perché non sapevo che altro scrivere. Allora, vi spiego: presa dal sacro fuoco del fitness, mentre ero alla ricerca di motivazione su instagram, ho trovato l'account di Sonia Tlev e ho comprato la Top Body Challenge, che dovrebbe essere una specie di guida per diventare fighe in dodici settimane facendo mezz'ora di esercizi tre volte alla settimana. Lo so, lo so: sembra una cazzata epocale, e mi sono pentita cliccato ok sul pagamento - vittima del marketing, sono vittima del marketing. Poi sono andata a guardare 'sta Top Body Challenge e, devo dire, non è affatto male. A parte qualche esercizio che include salti - vivo in un palazzo del 300, se mi metto a saltare finisco nell'appartamento di sotto - è il primo allenamento che è oggettivamente fattibile dentro casa, in poco tempo, senza sbattimenti particolari - per quei pochi esercizi che includono i pesi basta prendersi due bottiglie da un litro e mezzo d'acqua ed ecco fatto. Ora, non so se funzioni veramente e se le foto prima/dopo nel profilo di Sonia Tlev siano vere, ma ehi: ormai provare cosa mi costa?



Come ho già detto, non ci saranno deprivazioni alimentari - cercherò di non divorare biscotti in maniera inconsulta e di evitare di bere due litri di Coca-Cola al giorno, ma no dieta.

Quindi: chi è che si unisce a me per un inverno da Sporty Spice? Che facciamo, creiamo un hashtag da utilizzare per i selfie sudati post-corsa? Un gruppo su FB nel quale postare i nostri progressi?  Dai, c'è bisogno di motivazione, non lasciatemi sola con i miei otto chili in più.

Nessun commento:

Posta un commento

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...