Diario di una Snob - fashion, lifestyle, travel blogger from Tuscany, Italy: Questa cosa che c'è da organizzare i viaggi #SNOBCRETE

Questa cosa che c'è da organizzare i viaggi #SNOBCRETE

Però, ehi: forse ce l'ho fatta.
Nonostante la profonda ansia iniziale - vacanza! con ragazzo nuovo! - sono riuscita, grazie alla tremenda e infinita pazienza del Programmatore, a organizzare una vacanza. 
Inizialmente volevo portarlo per un mese e mezzo in giro per la Thailandia, poi vari amici e parenti mi hanno fatto notare che a) l'ultima volta che sono stata in Indocina ho rischiato di lasciarci le penne, b) forse dopo soli tre mesi di relazione non è il caso di imbarcarsi in una vacanza assieme di più di due settimane, rischio il repentino matrimonio con rito thai o accoltellamento dovuto a sbrocco.
Quindi sono venuta a più miti consigli e mi sono convinta a limitare la cosa a: dodici giorni a Creta.
Boom!

Foto di BMclvr


Allora, sarò onesta: Creta non era nella mia top ten - forse neanche nella mia top twenty - dei posti da visitare. Però stavamo ragionando su qualcosa di europeo, e lui in Croazia c'era già stato, e comunque da fare mare ma non solo e sempre mare e mia madre m'ha buttato là perché non Creta, e alla fine c'abbiamo preso gusto all'idea ed eccoci qua.
La ricerca della casa è stata per me fonte di infinita ansia - anche perché, cazzo, Creta non è esattamente piccina, quindi decidere dove stare è abbastanza importante - finché su AirBNB non mi sono innamorata follemente di questa villa, e nonostante non sia sul mare e sia pressoché in culo al mondo, niente, ho molto femminilmente rotto i coglioni finché non abbiamo prenotato.
Ditemi se non è meravigliosa.

Ok, presa la villa fighissima ma in mezzo al nulla il passo naturale da fare era: trovare una macchina. Perché, come ho già detto, Creta è un'isola, sì. Ma un'isola bella grossa. Niente a che vedere con Mykonos e il motorino. Quindi, c'era da prendere una decisione in merito a quest'automobile. Insomma, andando a cercare sui vari motori di ricerca per rental car online, abbiamo scoperto questa cosa meravigliosa: che la macchina ci sarebbe costata in poche parole più del volo e della casa messe assieme. Un paio di volte. E non si parlava di un Mercedes, eh. Si parlava di una Fiat Punto. 
E io non volevo la Fiat Punto, volevo il 4x4.
"Amore, il 4x4 costa 1200 euro."
"Ma..."
"AMORE, no."
"Ma io..."
"Marta, non spenderemo 1200 euro per avere una gippetta dodici giorni."
Per fortuna, dopo lungo spulciare la serp di google - tipo, cinque giorni ho fatto solo quello. Ho solo cercato macchine a Creta. Chiedetemi qualsiasi cosa: sono diventata un'esperta - insomma, dicevo, dopo cinque giorni di ricerca spasmodica sono riuscita a trovare il posto dove in assoluto costa di meno affittare una Suzuki - Jimny? Vitara? ancora non so cosa mi capiterà tra le mani, ma so che potrò sgarrufare allegramente le strade bianche dell'interno cretese mettendo a repentaglio la mia esistenza e quella del Programmatore - comunque, ho trovato il posto dove costa di meno prendere un'auto a Creta. OkayCrete Rent A Car. Tenete, nel caso stiate anche voi cercando una macchina a Creta, vi ho fatto risparmiare un casino di soldi e tempo.

Insomma, volo preso, casa presa, macchina trovata.
Tutto questo tipo cinquanta giorni prima della partenza - control freak anyone?
Inutile dire che adesso, a meno di un mese, sto già ragionando su cosa dovrò mettere nel temibile bagaglio a mano RyanAir: soprattutto la questione cosmetici mi inquieta, sto pensando di andare da Lush e comprarmi tutta quella roba solida - tipo: lo shampoo solido. Qualcuno ha mai provato lo shampoo solido di Lush? - per evitarmi i classici sbattimenti di travaso roba liquida.

Comunque, ora a voi: siete mai stati a Creta? Che faccio a Creta? Che mi porto a Creta?
Datemi consigli e appianate le mie ansie, vi prego.

Nessun commento:

Posta un commento

[Ricordate sempre: good grammar is sexy.]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...